La salute corre in rete: intervista a Nicola Cerbino del Policlinico Gemelli

Web e salute, che rapporto c'è? Dopo l'annuncio di MedPedia, l'enciclopedia medica on line in stile wiki e Smart Open Services la banca della salute sempre on line, continua a crescere la domanda in rete di informazioni riguardanti la salute e la medicina.

In occasione dell'evento Codice Internet a Milano Ottagono, Blogosfere ha intervistato Nicola Cerbino, responsabile dell'Ufficio stampa del Policlinico Universitario A. Gemelli sulle opportunità del web in campo medico. 

"In Italia la domanda di informazione sulla salute è molto alta ed in continua crescita. Si parla di oltre 15 milioni di utenti che vanno in rete alla ricerca di informazioni sulla salute" precisa il prof. Cerbino, riportando l'esperienza del sito del Policlinico Gemelli, continuamente aggiornato e curato al quale possono rivolgersi gli utenti-pazienti, che offre informazioni autorevoli e attendibili nell'ambito della salute e della sanità.

Nel web sono molti i siti che svolgono un servizio informativo: siti istituzionali, siti delle associazioni dei pazienti, siti generalisti e informativi come PubMed, siti delle aziende farmaceutiche.

Secondo recenti ricerche, i fruitori dell'informazione sulla salute in rete sono persone che hanno già una certa familiarità col web. Il prof.Cerbino fotografa un mondo in rapida evoluzione ma pone l'accento sull'attendibilità dell'informazione in rete: "In rete si può trovare di tutto. Invito però a selezionare l'informazione. Non sempre è appropriata e attendibile" Ricordiamoci che in gioco c'è la nostra salute!

  • shares
  • Mail