10 settembre, sul web cresce la psicosi da fine del mondo per il Big Bang Day: ma se un asteroide colpisse la terra? Ecco il video

big%20asteroid.jpg

Maya, John Titor siete pronti per la fine del mondo in eurovisione? Cresce la psicosi anche sul web per l'esperimento previsto al Cern di Ginevra dove i fisici il 10 settembre azioneranno l'acceleratore di particelle Lhc (Large hadron collider) e far girare nel suo anello di 27 chilometri i primi fasci di protoni, accelerandoli alle velocità del big bang primordiale, per poi farli collidere tra loro, in urti frontali capaci di spezzarli, e quindi di rivelare che cosa c'è al loro interno, forse il segreto della gravitazione e persino di altre dimensioni.

Il prossimo 10 settembre l'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn) ha organizzato una diretta dell'evento via webcast, a cui interverranno gli scienziati dell'Infn. Per seguirla bisognerà andare sul sito dell'Infn.

L'accusa al Cern è di non aver considerato il rischio della creazione, all'atto delle collisioni protoniche ad altissima energia, dei minuscoli buchi neri. E della possibilità che entrino in una traiettoria di crescita esponenziale, praticamente inarrestabile, scrive Gianluca Riccio sul blog Futuro Prossimo

Sul web, nei commenti sul blog Mysterium, ci si chiede perchè si procede, se esiste anche solo una minuscola probabilità di creare un danno irreparabile, commenta Manuela, oppure secondo Marghian "l'uomo ha sempre operato in base agli interessi di potere e di profitto senza curarsi di calpestare la gente o il pianeta" e che un'ipotetica fine del mondo deve aver lo scopo principale di ammonirci e farci riflettere. Cosa ne pensate? Intanto restando in tema "fine del mondo" Luciano Vecchi del blog Il Professor Echos ci segnala il video di una simulazione con effetti speciali dell'impatto di un asteroide sul nostro pianeta...davvero impressionante, guardalo qui.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: