Arte e Salute, tutti i consigli per affrontare l'emergenza caldo

caldo.jpg

Finalmente l'estate è arrivata, ma l'ondata di caldo è stata talmente improvvisa che rischia di crearci qualche problema.

Emanuela Zerbinatti, autrice del blog Arte e Salute, ci dà alcuni utili consigli per difenderci dall'afa che ci sta soffocando. Innanzitutto in questo post ci segnala le informazioni della Protezione Civile e l'opuscolo per vincere il caldo pubblicato dal Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie del Ministero della Salute, oltre ad una serie di numeri utili attivati per aiutare i cittadini a fronteggiare l'emergenza caldo.

Poi, fermo restando che nessuno può dirsi veramente immune dal caldo, ci ricorda che bambini e anziani sono categorie particolarmente a rischio. Qui riporta l'appello di Roberto Messina, presidente di Federanziani, che chiede alle famiglie italiane di seguire i nonni con particolare attenzione in questo periodo e dà alcuni utili consigli specificamente rivolti agli anziani. (Foto tratta da Flickr, deltafotoromeitaly)

Anche Coldiretti si è attivata contro l'emergenza caldo con una serie di iniziative: una di queste è la consegna della frutta a domicilio direttamente dalla campagna, promossa da Paolo Marostegan, un giovane agricoltore di Camisano, Vicenza. Continua a leggere qui.

Anche chi assume farmaci, con l'aumento della temperatura, deve fare attenzione: “Con il caldo – si legge su Arte e Salutealcune terapie in atto possono aver bisogno di essere “ritarate”, ma le iniziative personali dei pazienti, trattandosi di farmaci, non sono ammesse: meglio chiedere consiglio al medico che l'ha prescritta”.

Con il gran caldo, inoltre, si arriva a perdere anche il doppio dei liquidi che si perdono in giornate “normali” e quindi cresce il rischio di disidratazione. Riconoscere in tempo i sintomi di un problema serio, però, è possibile: “Un'improvvisa cefalea - dice infatti Antonino Mazzone, presidente nazionale della Fadoipuò essere il primo segno di un problema, accompagnata da nausea, confusione e debolezza estrema”. I consigli per evitare il colpo di calore sono sempre i soliti, ma  è bene ricordarli: potete trovarli qui, insieme a qualche utile considerazione sull'uso dei condizionatori.

Infine Emanuela Zerbinatti ci spiega come sia cambiata negli ultimi anni la figura del meteorologo passando dall'integerrimo e serioso colonnello Bernacca alla schiera di showman che sanno tenere la scena che ci troviamo adesso”. Per saperne di più visita Arte e Salute.

  • shares
  • Mail