Terra! Un piccolo click per ridurre le emissioni di CO2

suvany.jpg

I veicoli privati, e cioè automobili e furgoncini, sono responsabili di buona parte delle emissioni di CO2 e, al tempo stesso, le spese per la benzina sono una voce sempre più alta nel bilancio familiare.

L'associazione ambientalista Terra! chiede una legge europea che limiti le emissioni di CO2 delle auto di nuova costruzione a 120 grammi per km entro il 2012, a 80 grammi per chilometro entro il 2020 e a 60 grammi entro il 2025: ridurre il consumo di carburante e le emissioni di CO2 delle auto nuove – sostiene Terra! - è una delle misure singole più efficaci per combattere l'effetto serra, la dipendenza dal petrolio e al tempo stesso investire in tecnologie a basso impatto. (Foto tratta da Flickr, Kaddy)

Già dal marzo 2007 – si può leggere sul sito dell'associazione ambientalista - l'Unione Europea aveva previsto di stabilire il limite di 120 grammi, ma il processo è stato sospeso a fronte dell'impegno dell'industria dell'auto ad abbassare drasticamente le emissioni. Questo impegno però non è stato adeguatamente mantenuto. Anzi, è cresciuta l'offerta di veicoli sempre più grossi e potenti, come dimostra l'incremento di vendita dei SUV”.

Quindi Terra! chiede a tutti i cittadini di compiere un piccolo gesto in grado di risolvere un grave problema, quello delle emissioni di CO2 e e del consumo di carburante: l'associazione propone di inviare una lettera ai parlamentare europei.

La lettera, che si può spedire da qui, si rivolge agli Onorevoli che saranno chiamati a votare gli emendamenti al rapporto sulle “Strategie comunitarie per ridurre le emissioni di CO2 delle automobili e dei veicoli commerciali leggeri”, e chiede loro di rafforzare il regolamento della Commissione in relazione all'introduzione di standard obbligatori per le emissioni di CO2 delle auto di nuova produzione.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: