L'auto che funziona ad acqua? Eco Alfabeta ci spiega perché non può funzionare

Che non fosse così facile far funzionare un'automobile usando l'acqua come carburante, Eco Alfabeta l'aveva subito intuito, e anche Futuro Prossimo si era detto scettico.

Ovviamente la Genepax, che avrebbe brevettato l'auto ad acqua, non ha rivelato nulla sul funzionamento del proprio generatore, ma ormai sembra chiaro che si tratti solo di una bufala.

Come ci spiega Eco Alfabeta in “Se questo sistema potesse scindere l'acqua, lo potrebbe fare solo mediante una reazione che “paga” il prezzo dei 15.88 kJ/grammo. Occorrerebbe cioè un composto X che reagendo (e quindi consumandosi) scinde le molecole d'acqua. Se così fosse, in questo caso allora dovremmo parlare di “auto che va a X” e non di "auto che va ad acqua”.

Per saperne di più continua a leggere il post di Eco Alfabeta.

Qui, invece, Eco Alfabeta si diverte a fare qualche calcolo sul rendimento di un'ipotetica auto a alluminio.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: