Sanità, con la prossima Finanziaria le ricette mediche si faranno on line

medico%282%29.jpg

Le ricette mediche e specialistiche e tutte le informazioni sanitarie dei cittadini dal 2009 potrebbero viaggiare solo sul web. Il tutto, chiaramente, con una particolare attenzione alla sicurezza e protezione dei dati personali.

E' una delle ipotesi che il Governo sta studiando per la prossima Finanziaria, per migliorare il monitoraggio della spesa pubblica e risparmiare sui costi, oltre a valutare quanto siano appropriate le cure prescritte.

Il progetto, annunciato dal ministro del Welfare, Maurizio Sacconi, dovrebbe essere varato dal Consiglio dei Ministri il 18 giugno prossimo nell'ambito di una serie di misure preparatorie alla prossima Finanziaria e avrebbe durata quadriennale, dal 2009 al 2012.

La prescrizione on line permetterebbe un risparmio pari al 10% della spesa farmaceutica, che lo scorso anno era di poco inferiore ai 15 miliardi, meno code ai centri di prenotazione e  meno spostamenti.

Ci potrebbe essere, inoltre, la possibilità per i cittadini di acquistare medicine in farmacia anche senza ricetta, semplicemente esibendo la propria tessera sanitaria, e il ricorso alla ricetta informatizzata periodica per i malati cronici.

Tra i vantaggi dell'informatizzazione della sanità ci sarebbe anche una maggiore sicurezza e una migliore assistenza per i cittadini: grazie al fascicolo sanitario elettronico i medici potranno avere a disposizione in qualsiasi momento una panoramica completa delle condizioni di salute del paziente: terapie in corso, malattie croniche, allergie, ultimi esami effettuati e loro risultati.

I medici di famiglia si dicono favorevoli a questa ipotesi e sarebbero disposti a sostenere l'iniziativa, anche se sottolineano che ci sono “seri problemi di organizzazione” e vedono il 2009 come “una data troppo vicina”.

  • shares
  • Mail