Raccolta differenziata, i consigli del Professor €chos

profechosrif.jpg

L'emergenza rifiuti non è solo quella che la Campania sta vivendo in questi giorni, ma un problema più complesso e globale. La raccolta differenziata è alla base del ciclo dei rifiuti e, oltre che migliorare la qualità del mondo in cui viviamo, permette di recuperare risorse ancora utilizzabili e di mandare meno rifiuti in discarica.

In Occidente si consumano 50 tonnellate di risorse materiali all'anno pro-capite – scrive Il Professor €chos in questo post ciascuno di noi sottrae alla natura un enorme quantitativo di risorse, impoverendola costantemente. Il pianeta comincia ad essere mano a mano svuotato delle sue materie prime più importanti e alcune di esse non hanno alternative sintetiche nè naturali, e se i consumi non diminuiranno, quello che resta durerà ancora per poco. Perciò la gente dovrebbe sapere che buona parte di quanto scartiamo può essere riutilizzato”.

Poi ci parla della strategia delle 4 R. Continua a leggere qui.

In questo post ci spiega come cominciare a fare la raccolta differenziata tra le mura domestiche, soffermandosi in particolare sul rifiuto umido, cioè gli scarti e gli avanzi di cibo, da cui si può ottenere il cosiddetto compost, un concime organico che si può usare in agricoltura e per concimare piante e fiori.

Infine ci segnala il caso di Paderno Franciacorta, un paese del bresciano, i cui abitanti pagano in base al peso dell'immondizia indifferenziata che gettano grazie ad un meccanismo elettronico che invia i dati direttamente all'azienda di gestione dei rifiuti.Questo sistema presto arriverà anche in altri Comuni: per saperne di più continua a leggere il post de Il Professor €chos.

  • shares
  • Mail