Lo Shuttle è partito: buon viaggio Paolo Nespoli

shuttle-discovery.jpgLo Shuttle Discovery è partito alle 17:38 (ora italiana) in perfetto orario da Cape Canaveral. A bordo anche l'astronauta italiano dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa), Paolo Nespoli.

Poco prima di partire ha detto: "Porterò nello spazio con me il lato buono dell'Italia. Forse sono un po' incosciente, forse no; mi sento tranquillo e preparato". Poi ha proseguito: "E' sempre emozionante vedere da vicino questo mostro, che nella storia dello spazio ha contato tantissimo. Tra le cose che verranno con me sullo Shuttle - ha aggiunto - il Nodo 2, al quale saranno collegati i laboratori europeo e giapponese, è sicuramente la cosa che porto in orbita più volentieri. Dimostra che l'Italia è in grado di lavorare bene a livello internazionale".

Poco prima di salire sullo Shuttle ha appoggiato le labbra sulla mano che poi ha portato sulla bandiera italiana cucita sulla spalla. Ha anche mostrato un biglietto sul quale c'era scritto: "Guardate avanti e puntate sempre più in alto, le stelle non sono così lontane". E sul retro: "Un saluto a tutta l'Italia".

saluto-paolonespoli.jpgLa missione ha come obiettivo principale il trasporto del Nodo 2, chiamato Harmony, un cilindro di 7 metri di lunghezza e di 4,6 di diametro, pesante una quindicina di tonnellate. Una volta agganciato alla ISS servirà come struttura portante per allacciarvi due moduli per ricerche scientifiche costruiti dall'Agenzia Spaziale Europea e da quella giapponese e che verranno portati lassù nei prossimi mesi. 

La missione prevede anche cinque passeggiate spaziali per trasferire un gruppo di pannelli solari, che oggi sono posizionati sulla parte superiore della Stazione Spaziale, verso una delle estremità. Un'operazione molto difficile e anche pericolosa che vedrà impegnati contemporaneamente i due bracci robotizzati presenti uno a bordo del Discovery e l'altro agganciato ad un binario della ISS. I due bracci si palleggeranno i pannelli solari perché nessuno dei due da solo è in grado di compiere l'operazione completa.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail