Colesterolo cattivo: cosa succede se è troppo basso?

Anche livelli troppo bassi di colesterolo cattivo possono essere associati a conseguenze negative. Ecco cosa rivela un nuovo studio.

Colesterolo cattivo

Avere livelli eccessivamente bassi di colesterolo cattivo è associato a un rischio maggiore di ictus emorragico nelle donne. A suggerirlo è un nuovo studio condotto dai membri del Brigham and Women's Hospital di Boston e pubblicato sulle pagine della rivista Neurology.

Gli autori dello studio hanno preso in esame un campione di quasi 28 mila donne over 45, e le hanno tenute sotto osservazione per un periodo di 19 anni. Durante il periodo di follow up, gli esperti hanno scoperto che anche avere i trigliceridi troppo bassi è collegato a un rischio maggiore di ictus emorragico per le donne, una delle condizioni più pericolose.

Alla luce di quanto emerso, gli autori ritengono dunque che le linee guida secondo cui il colesterolo cattivo (o colesterolo LDL) debba essere al di sotto dei '100' milligrammi per decilitri di sangue potrebbero non essere del tutto esatte, poiché le donne che hanno un colesterolo cattivo troppo basso (con valori al di sotto di 70) corrono seri rischi per la salute.

Le donne con colesterolo e trigliceridi molto bassi dovrebbero essere monitorate per altri fattori di rischio modificabili, quali la pressione del sangue e il fumo, al fine di ridurre il loro rischio complessivo di ictus emorragico

spiegano gli autori dello studio, i quali ritengono dunque necessario condurre ulteriori ricerche per scoprire come fare a ridurre il rischio di ictus nelle donne che presentano colesterolo LDL e trigliceridi molto bassi.

via | Ansa
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail