Le persone con malattie croniche fanno abbastanza sport?

Le persone che soffrono di malattie croniche svolgono abbastanza attività fisica? La risposta arriva da un nuovo studio.

malattie croniche

Un nuovo studio condotto dai membri dell’Università di Oxford rivela che le persone che soffrono di una malattia cronica tendono a non svolgere abbastanza attività fisica. Per giungere a questa conclusione, gli esperti hanno misurato la durata e l'intensità dei livelli di attività fisica nell'arco di sette giorni in un campione di partecipanti, ed hanno confrontato quelli rilevati nei partecipanti con una malattia cronica e quelli dei partecipanti che non avevano questo tipo di condizione.

Gli esperti hanno scoperto che coloro che soffrono di malattie croniche, anche quelle condizioni che non limitano direttamente la capacità di fare sport, tendono a svolgere poca attività fisica.

Esaminando i dati raccolti nello studio, gli autori hanno infatti scoperto che i partecipanti sani trascorrevano più di un'ora di attività moderata (camminare a passo sostenuto o fare giardinaggio) e 3 minuti di attività fisica vigorosa (ad esempio corsa e aerobica) in più a settimana rispetto a quelli con una malattia cronica. I ricercatori hanno inoltre scoperto che quelli con disturbi mentali avevano livelli di attività moderata più bassi di tutti.

Le malattie croniche rappresentano il peso sanitario emergente del nostro tempo: sappiamo che aumentare l'attività fisica è importante sia per la gestione delle malattie croniche sia per prevenire lo sviluppo di nuove malattie croniche in un individuo, quindi le nostre scoperte danno motivo di preoccupazione

spiegano gli autori dello studio, pubblicato sull'International Journal of Epidemiology, dove aggiungono che

la malattia di cui soffrono queste persone potrebbe non essere quella che le ucciderà, ma una riduzione dell'attività fisica conseguente alla malattia aumenterà il rischio di sviluppare altre gravi condizioni croniche come il diabete e alcuni tipi di cancro.

via | ScienceDaily

Foto da Pixabay

  • shares
  • +1
  • Mail