Tosse persistente notturna: le possibili cause

Soffrite di una fastidiosa e persistente tosse notturna? Ecco quali sono le possibili cause da conoscere.

Tosse persistente notturna

La tosse notturna è un disturbo molto comune, la cui gravità dipende naturalmente dalla causa scatenante. La tosse notturna può ad esempio essere provocata da un raffreddore, e in questo caso tenderà a migliorare nell’arco di una settimana o due. Se la causa però dovesse essere una malattia polmonare cronica, la tosse potrebbe essere più persistente e duratura.

Come abbiamo detto, questo problema può essere causato da un'ampia varietà di condizioni, alcune delle quali sono dunque a breve termine, mentre altre possono essere più a lungo termine. Scopriamo insieme quali sono le condizioni che potrebbero causare la tosse notturna:


  • Allergie

  • Asma

  • Enfisema

  • Bronchite cronica

  • GERD

  • Raffreddore

  • Influenza


Per alleviare i sintomi della tosse sarà utile innanzitutto smettere di fumare, e poi mantenere la testa in posizione elevata durante il sonno, usare uno sciroppo adatto al vostro tipo di tosse, bere bevande calde (come ad esempio camomilla con del miele). Se il problema della tosse notturna non dovesse ridursi nell’arco di pochi giorni o di una settimana, sarà senza dubbio fondamentale consultare il proprio medico. Questo vale anche nel caso in cui, oltre alla tosse, vi siano sintomi come:


  • Febbre alta

  • Tossire sangue

  • Dispnea

  • Sensazione di dolore al petto

  • Problemi respiratori


Le persone che soffrono di allergie, asma o GERD dovrebbero inoltre sottoporsi a periodici controlli medici, in modo da identificare il trattamento più adatto ed efficace per riuscire a combattere i sintomi della loro condizione.

via | MedicalNewsToday
Foto da iStock

  • shares
  • Mail