Acufeni, cosa sono: esiste una cura definitiva?

Cosa sono gli acufeni? E quali terapie possono essere messe in atto per farli passare?

Acufeni in una donna

Con il termine di acufeni si intende la percezione di un rumore con le orecchie, di vario tipo e intensità (ronzii, fruscii...), che non deriva però da un reale stimolo acustico esistente. Si distinguono acufeni soggettivi e acufeni oggettivi. Gli acufeni soggettivi sono dei rumori percepiti non causati da stimoli esterni, ma da attività normali o patologiche dell'orecchio. Sentire ronzii inesistenti può dipendere da problemi all'orecchio interno, da traumi, da forti rumori, dalla malattia di Ménière, dall'uso di farmaci ototossici, da infezioni (anche da meningite), da tumori, da ictus, da sclerosi multipla, da otosclerosi o anche dal normale e fisiologico invecchiamento. Nel caso di ronzii da orecchio medio, ecco che otiti con catarro e stenosi della tuba di Eustacchio potrebbero essere le cause. Per quanto riguarda l'orecchio esterno, il problema sono le malattie che causano occlusione dell'orecchio (tappi di cerume solitamente).

Gli acufeni oggettivi, invece, sono più rari e sono causati da rumori provocati da fenomeni fisiologici delle strutture vicine all'orecchio. Per esempio problemi dell'articolazione temporo-mandibolare, al timpano, al palato, alla faringe possono trasmettere rumori anomali all'orecchio, il quale li percepisce come acufeni. Anche disturbi del flusso sanguigno dei vasi vicini all'orecchio può tradursi come acufeni, vedi per esempio aneurismi della carotide, aterosclerosi o anche tumori alla giugulare.

Acufeni: cause

Queste sono le principali cause di acufeni:

  • anemia
  • policitemia
  • artrosi della cervicale
  • aterosclerosi
  • ictus
  • ipertensione
  • cataratta
  • colpo di frusta
  • Herpes zoster
  • meningite
  • Morbo di Paget
  • otite
  • tappo di cerume
  • intossicazione da monossido di carbonio
  • neurinoma
  • meningioma
  • otosclerosi
  • sclerosi multipla
  • Sindrome di Ménière

Acufeni: cura e terapia

Non è semplice parlare della cura degli acufeni perché la terapia dipenderà dalla causa scatenante. Quindi prima si faranno degli esami per stabilire la causa del problema (valutando, eventualmente, anche gli altri sintomi presenti) e poi si prescriverà la cura più adatta. Per esempio, se il problema è un tappo di cerume, andrà rimosso, mentre se il problema è un'anomalia vascolare bisognerà risolverla tramite farmaci o chirurgia. L'acufene è provocato da un farmaco? Bisognerà sospendere quel farmaco. Esistono anche trattamenti degli acufeni che non prevedono l'uso di farmaci: sono dispositivi medici elettrici che aiutano a percepire di meno il ronzio o il fruscio sentito.

Questi sono alcuni dei farmaci che si usano per la cura degli acufeni:

  • farmaci triciclici (amitriptilina, nortriptilina): da usare sotto stretto controllo medico perché hanno parecchi effetti collaterali
  • benzodiazepine: anche qui abbiamo numerosi effetti collaterali
  • farmaci antipertensivi
  • farmaci per l'otite: il tpo di farmaco dipenderà dal tipo di otite. Includiamo qua anche i ceruminolitici in caso di tappi di cerume

Diciamo che non esiste una cura univoca e definitiva per gli acufeni, molti dei farmaci sopra citati aiutano a ridurre il sintomo, ma non è detto che lo blocchino del tutto. Nel caso poi di acufeni legati a problemi di stress e ansia, è anche possibile mettere in atto una terapia psicologica cognitivo comportamentale.

Foto | iStock

  • shares
  • +1
  • Mail