Farmaci antiblastici, effetti collaterali

Cosa si intende con farmaci antiblastici? E quali sono i farmaci antiblastici?

Farmaci antiblastici, effetti collaterali: nausea e vomito

Con il termine di farmaci antiblastici o farmaci antineoplastici si intende l'insieme dei farmaci usati per inibire o contrastare lo sviluppo dei tumori. Ci sono diverse classi di farmaci antiblastici, ciascuna con diverse sottoclassi e molecole. Ciascuna di esse può avere i suoi effetti collaterali. Fra le classi più comuni di farmaci antiblastici abbiamo:

  • agenti alchilanti: ciclofosfamide, clorambucile, cisplatino, carboplatino, lomustina...
  • antimetaboliti: metotrexato, citarabina...
  • antibiotici citotossici e correlati: doxorubicina, bleomicina...
  • antimitotici di origine naturale: vinblastina, vincristina, colchicina...
  • terapie mirate: sorafenib, rituximab, tretinoina...
  • ormoni e antagonisti ormonali: desametasone, prednisone, tamoxifene, leuprolide, triptorelina, medrossiprogesterone acetato, levotiroxina
  • modificatori biologici di risposta: interferone, interleuchine, eritroproietina, filgrastim...
  • agenti vari: mitotane, procarbazina, acido acetilsalicilico, celecoxib, triossido di arsenico, N-idrossiurea, asparaginasi, terapia genica...

Anche per quanto riguarda gli effetti collaterali dei farmaci antiblastici, riconosciamo:

  1. effetti collaterali immediati
  2. effetti collaterali precoci
  3. effetti collaterali tardivi

Farmaci antiblastici: effetti collaterali immediati

Gli effetti collaterali immediati dei farmaci antiblastici si sviluppano subito e interessano soprattutto l'apparato gastroenterico:

  • vomito (acuto, tardivo o anticipatorio): il primo tipo dipende dal farmaco, dalla dose, dallo schema, dalla via di somministrazione e dalla velocità di somministrazione; il secondo compare in terza giornata; il terzo tipo è di origine ansiosa
  • diarrea

Come complicanze del vomito si ha:

  • dimagrimento
  • lacerazioni dell'esofago
  • polmonite ab ingestis
  • deiscenza di eventuali ferite chirurgiche

Fra i farmaci che provocano spesso il vomito abbiamo:

  • cisplatino
  • carmustina
  • carboplatino
  • ciclofosfamide
  • adriamicina
  • citarabina
  • metotrexato
  • 5-fluorouracile

Farmaci antiblastici: effetti collaterali precoci

Fra gli effetti collaterali precoci dei farmaci antiblastici abbiamo:

  • diarrea: causata soprattutto da 5-fluorouracie e metotrexato
  • stomatite: lesioni eritematose che evolvono in ulcere. Causata soprattutto da metotrexato, 5-fluorouracile e citarabina
  • tossicità emopoietica: anemia, neutropenia e piastrinopenia
  • neurotossitictà: ileo paralitico, problemi vescicali o disturbi sensitivo-motori per problemi a livello periferico o cecità transitoria e convulsioni per problemi a livello centrale

Farmaci antiblastici: effetti collaterali tardivi

I più importanti effetti collaterali tardivi dei farmaci antiblastici sono:

  • tossicità cardiaca: pericardite, infarto, scompenso cardiaco e cardiomiopatie. Antracicline e trastuzumab sono quelli più coinvolti
  • tossicità renale: insufficienza renale transitoria o acuta. I farmaci maggiormente coinvolti sono il cisplatino, le nitrosuree, il metotrexate e l'ifosfamide

Foto | iStock

  • shares
  • +1
  • Mail