Meningite a Roma: quindicenne muore al Policlinico Umberto I

Un giovane di 15 anni è morto a Rma a causa della meningite. Sono state già avviate le procedure di profilassi.

Meningite a Roma

Un ragazzo di 15 anni è morto lunedì 14 gennaio a Roma, presso l’ospedale Umberto I. A causare la morte del giovane è stata una sepsi meningococcica, che lo ha portato al ricovero avvenuto la mattina stessa. A renderlo noto è stato l'Assessorato alla Sanità e l'Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, che attraverso una nota rilasciata in questi giorni ha fatto sapere che sono già scattate le procedure di profilassi presso i famigliari del ragazzo e presso coloro che sono entrati in contatto con lui.

Gli esperti fanno inoltre sapere che la profilassi riguarda anche la scuola frequentata dal quindicenne, ovvero l'Istituto alberghiero Amerigo Vespucci nel IV municipio, e altri ambienti frequentati dal giovane.

La macchina della profilassi è stata attivata immediatamente sia a cura della Asl Roma 1 che della Asl Roma 2. Si è in attesa del responso analitico rispetto all'identificazione del sierotipo del meningococco inviato presso l'Inmi Spallanzani e notificato presso il servizio di sorveglianza Seresmi.

Gli esperti dell'Assessorato alla Sanità e l'Integrazione Sociosanitaria fanno sapere che il ragazzo non era vaccinato per la meningite, e aggiungono che i tecnici hanno offerto consigli a studenti e docenti presso l'istituto Alberghiero, con tutte le indicazioni antibiotiche da seguire.

La situazione è sotto controllo e, per un puro principio di precauzione, nonostante il rischio sia estremamente limitato, si sta consigliando la profilassi a tutte le persone entrate in contatto con il ragazzo. Ai famigliari e gli amici del giovane va la piena solidarietà e vicinanza in questo momento di grande dolore.

via | RomaToday
Foto da iStock

  • shares
  • +1
  • Mail