Gli effetti sulla salute del fumo e dello svapo in un video diventato virale

Un'agenzia del Dipartimento della sanità e dell'assistenza sociale nel Regno Unito ha pubblicato un video che confronta gli effetti del fumo e dello svapo su batuffoli di cotone

Fumare o svapare, questo è il quesito dell'ultimo quinquennio, esattamente da quando le sigarette elettroniche hanno preso il sopravvento, tentando di mandare in pensione le vetuste sorelle in tabacco, avvolto dalla cartina. Ma il dilemma non è una questione di moda. Da quando lo svapo è diventato un business, accattivando anche i più giovani, in molti si sono chiesti se effettivamente fosse più salutare questa opzione rispetto al fumo classico, o se invece si trattasse di un nuovo nemico travestito da santo.

Ebbene, dal Regno Unito arriva un esperimento che potrebbe toglierci qualche dubbio in merito. Nell'ambito di una nuova campagna per incoraggiare i fumatori a smettere, la Public Health England ha messo in rete un video che mostra gli effetti di un mese di fumo e svapo su due gruppi separati di batuffoli di cotone. Il gruppo esposto al fumo di sigaretta tradizionale per un mese ha mostrato un accumulo di catrame di gran lunga maggiore rispetto a quello di vaping.

Queste le parole del dottor John Newton, del PHE:

Sarebbe tragico se migliaia di fumatori che potrebbero smettere di fumare con l'aiuto di una sigaretta elettronica, desistessero a causa di false paure sulla sicurezza. Questa dimostrazione mette in luce i danni devastanti causati da ogni sigaretta e aiuta le persone a capire che lo svapo può rappresentare solo una minima parte del rischio

John Newton

Attenzione, perché la sigaretta elettronica non è esente del tutto da danni per la salute, ma i dati dicono che è del 95% meno tossica rispetto a quella classica in tabacco. Le e-cigarette contengono comunque nicotina e non sono quindi un amabile passatempo senza rischi, come purtroppo sostengono molti adolescenti che hanno iniziato a svapare.

Le sigarette elettroniche invece possono essere utili per smettere di fumare, riducendo la nicotina in maniera graduale. Anche perché, secondo le statistiche, chi si affida a questo piccolo strumento tecnologico per staccarsi del tutto dal fumo tradizionale, ha meno probabilità di riprendere il brutto vizio in futuro.

Preoccupante invece la situazione inversa. Molti giovanissimi che hanno iniziato a svapare, senza aver mai prima fumato, si sono dimostrati più propensi a passare dopo alla sigaretta classica. Il che è assolutamente deleterio, come possiamo immaginare.

Via | ABC News
Foto | iStock

  • shares
  • +1
  • Mail