Cancro alla prostata: i rischi di affidarsi a “Dottor Youtube”

Quando si parla di malattie gravi, come ad esempio il cancro alla prostata, meglio non affidarsi a Dottor Youtube. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Dottor Youtube

Quando si parla di malattie gravi, come il cancro alla prostata, è meglio non affidarsi ai video su Youtube! A suggerirlo è un nuovo studio condotto dai membri della NYU School of Medicine, secondo cui i video sul cancro alla prostata spesso offrono informazioni mediche fuorvianti, che possono costituire potenziali rischi per la salute dei pazienti. Lo studio è stato condotto sui 150 video più visti in merito alla malattia, ed ha fatto emergere che il 77% di essi presentava errori o contenuti distorti, sia nel video che nella sezione commenti.

Lo studio, pubblicato su European Urology, rivela inoltre che il 75% dei video descriveva in modo completo i benefici di vari trattamenti, mentre solo il 53% di essi riportava i potenziali danni e gli effetti collaterali di tali trattamenti.

Inoltre, molti video consigliavano trattamenti alternativi per il cancro alla prostata che in realtà non sono mai stati provati da adeguate ricerche scientifiche.

Il nostro studio dimostra che le persone dovrebbero davvero diffidare da molti video di YouTube sul cancro alla prostata. Ci sono informazioni preziose disponibili in questi video, ma le persone devono controllare la fonte per assicurarsi che sia credibile, e fare attenzione a quanto in fretta tali video diventano obsoleti, poiché le linee guida di cura si evolvono costantemente.

Alla luce di quanto emerso, gli esperti invitano medici e specialisti a indirizzare i loro pazienti verso fonti attendibili, per trovare tutte le informazioni necessarie sul cancro alla prostata.

via | Eurekalert

Foto da iStock

  • shares
  • +1
  • Mail