Siete nervosi e frustrati? La colpa è dell’insonnia

La mancanza di sonno ci fa sentire frustrati e irritabili. La conferma arriva da un nuovo studio.

insonnia

Vi sentite nervosi e frustrati? La colpa potrebbe essere dell’insonnia. Perdere anche solo un paio d'ore di sonno a notte può infatti aumentare i nostri livelli di rabbia, soprattutto in situazioni frustranti, secondo quanto emerge da una nuova ricerca della Iowa State University.

Altri studi precedenti hanno dimostrato l’esistenza di un legame tra il sonno e la rabbia, ma gli esperti non avevano ancora chiarito se fosse la perdita di sonno ad aumentare la sensazione di rabbia o viceversa.

Per rispondere a questa domanda, gli autori dello studio pubblicato sul Journal of Experimental Psychology: General hanno arruolato un campione di volontari, una parte dei quali avrebbe dovuto perdere alcune ore di sonno per due notti.

I partecipanti sono stati infatti divisi casualmente in due gruppi: uno ha mantenuto la normale routine del sonno (quasi sette ore di sonno a notte), e il secondo ha limitato il sonno da due a quattro ore per due notti (dormendo una media di quattro ore e mezza ogni notte).

Ebbene, gli individui che avevano dormito meno, hanno mostrato una tendenza ad aumentare la rabbia e l'angoscia, essenzialmente invertendo la loro capacità di adattarsi a condizioni frustranti nel tempo. Ciò è emerso in modo chiaro quando i partecipanti sono stati sottoposti a dei test che includevano l’ascolto di rumore marrone (simile al rumore dell'acqua spruzzata) o di rumore bianco. Lo scopo era quello di creare condizioni di disagio e di provocare rabbia.

In generale, la rabbia era sostanzialmente maggiore per coloro che erano stati costretti a dormire meno. Abbiamo manipolato il fastidio causato dal rumore durante l'attività e, come previsto, le persone hanno riferito livelli di rabbia maggiori quando il rumore era più spiacevole. Quando il sonno era limitato, le persone segnalavano ancor più rabbia, indipendentemente dal rumore.

Gli esperti hanno inoltre notato che la sensazione di sonnolenza manifestata dalle persone potrebbe predire le probabilità che una persona sia maggiormente irascibile o meno.

via | Eurekalert
Foto da iStock

  • shares
  • +1
  • Mail