Insulina, nel 2030 ci sarà solo per metà diabetici

L’insulina potrebbe non essere per tutti. Tra 12 anni, un diabetico su due potrebbe non aver accesso alle cure.

Insulina puntura penna

Emergenza insulina nel 2030. Tra 12 anni, la quantità di ormone necessaria per trattare efficacemente il diabete di tipo 2 aumenterà di oltre il 20% in tutto il mondo e purtroppo l’aumento di richiesta sarà difficile da soddisfare. Se non si mettono in atto politiche diverse, circa la metà dei 79 milioni di adulti con diabete di tipo 2 resterà senza. E' il quadro allarmante che emerge da uno studio pubblicato su 'The Lancet Diabetes & Endocrinology' dal team di Sanjay Basu della Stanford University americana.

"Queste stime suggeriscono che gli attuali livelli di accesso all'insulina sono inadeguati rispetto ai bisogni previsti, in particolare in Africa e Asia, e che maggiori sforzi dovrebbero essere dedicati a superare questa sfida sanitaria incombente"

Ha dichiarato Basu. I ricercatori hanno analizzato i dati dell'International Diabetes Federation e 14 studi di coorte (rappresentativi di oltre il 60% della popolazione mondiale con diabete di tipo 2). Hanno stimato il numero potenziale di pazienti sotto insulina, la quantità di insulina necessaria e il peso delle complicanze negli over 18.

"In gran parte del mondo l'insulina è scarsa e inutilmente difficile da reperire per i pazienti. Il numero di adulti con diabete di tipo 2 dovrebbe aumentare nei prossimi 12 anni a causa dell'invecchiamento della popolazione, dell'urbanizzazione e dei cambiamenti associati a dieta e attività fisica. A meno che i governi non intervengano”.

Via | The Lancet

  • shares
  • +1
  • Mail