Sintomi del soffio al cuore

Quali sono i sintomi del soffio al cuore? Scopriamo cosa può provocare la presenza di un soffio cardiaco.

Soffio cardiaco

Con il termine medico di soffio al cuore o soffio cardiaco si indica la presenza di un rumore anomalo durante il normale battito cardiaco. Solitamente, quando il sangue scorre nel cuore, viene spinto in una determina direzione dalla contrazione del muscolo cardiaco, in maniera silenziosa. Tuttavia, a causa di determinate malattie, il flusso del sangue diventa turbolento, può invertire la sua direzione e colpire in maniera anomala le valvole cardiache: ecco che, a questo punto, all'auscultazione del cuore si percepisce la presenza di un soffio cardiaco.

Soffio al cuore: cause


Non è detto che tutti i soffi cardiaci siano, per forza, associati alla presenza di una patologia cardiaca. Ci sono, per esempio, i cosiddetti soffi innocenti o soffi fisiologici giovanili o soffi nei bambini, privi di significato clinico. Oppure, ci sono soffi non legati necessariamente a una malattia cardiovascolare, vedi i soffi anemici, il soffio presente nei pazienti ipertiroidei, soffi che compaiono quando si ha la febbre o soffi in gravidanza(questi soffi tendono a scomparire quando la causa originaria finisce). Parlando, invece, di malattie cardiache, possono essere diverse le cause che portano alla percezione di un soffio cardiaco:


  • stenosi: il flusso di sangue è costretto a passare attaverso un vaso o delle valvole parzialmente ostruite. Tipica la stenosi aortica e la stenosi mitralica

  • insufficienza valvolare: la valvola, per via di patologie degenerative come l'endocardiosi, non riesce più a chiudersi correttamente ed ecco che si ha un flusso di sangue retrogrado (rigurgito). Si parla di insufficienza mitralica, aortica, tricuspidale...

  • pervietà di forami: nella vita fetale ci sono determinati forami che mettono in comunicazione il cuore destro col cuore sinistro. Solitamente questi forami si chiudono alla nascita, ma quando non accade ecco che del sangue continua a passare da una parte all'altra attraverso questi fori che non dovrebbero esistere. Si parla di soffi per il difetto del setto inter-atriale o del setto inter-ventricolare

  • dilazione dei vasi cardiaci: in caso di aneurisma dell'aorta, la valvola aortica o semilunare non riesce a chiudersi del tutto a causa dell'eccessiva dilatazione del vaso. Sangue torna indietro ed ecco che si sente comparire un soffio


Starà, ovviamente, al cardiologo stabilire se la causa del soffio sia una malattia cardiaca, un'altra patologia o se si tratta di un soffio innocente.

Soffio del cuore: sintomi


Parlare di sintomi del soffio al cuore è un po' improprio, il soffio stesso è un segno clinico. I sintomi del soffio al cuore sono riferibili ai sintomi della patologia cardiaca sottostante:


  • affaticamento

  • dolore toracico (ma non solo: a volte dolore alla spalla, dolore addominale...)

  • mancanza di fiato

  • senso di costrizione al petto

  • respirazione faticosa

  • cianosi

  • collasso

  • vertigini

  • aumento della sudorazione

  • tosse

  • edema polmonare


Foto iStock
  • shares
  • +1
  • Mail