Ebola: l’ultima epidemia in Congo è la peggiore nella storia del paese

Sono 310 i casi di Ebola in Congo nell’ultimo mese e ci sono stati quasi 200 decessi: è la peggiore epidemia che ha colpito il Paese.

ebola

L’Ebola è tornata a spaventare la Repubblica democratica del Congo e il Ministero della Sanità del Paese ha dichiarato che l’ultima epidemia è la peggiore nella storia del Congo. Almeno 200 persone sono morte da agosto ad oggi, secondo le autorità, con oltre 300 ulteriori casi di infezione confermati. Il programma di vaccinazione ha finora inoculato 25mila persone.

Da anni, gli sforzi per alleviare la malattia nel Paese sono stati ostacolati dagli attacchi agli operatori sanitari. Il ministro della Sanità, Oly Ilunga ha dichiarato che il bilancio è di 310 casi e 198 decessi. Metà delle vittime sono di Beni, una città di 800mila abitanti nella regione di Kivu, afferma l'autorità sanitaria.

L'attuale epidemia è la decima divampata nel Paese ed è la peggiore dal 1976, quando venne segnalato il primo focolaio. È una gravissimo problema umanitario ma anche economico. Secondo i dati pubblicati da uno studio pubblicato dal Journal of Infectious Diseases, la malattia dal 2013 al 2016 che ha colpito, oltre al Congo, diversi Paesi africani, come Sierra Leone, Guinea, Liberia, è costata 53 miliardi di dollari e ha ucciso circa 11.300 persone, più di tutte le altre ondate del virus messe insieme.

  • shares
  • +1
  • Mail