Morbillo in Europa, i Cdc mettono in allarme i viaggiatori americani

L’Italia e altri Paesi europei sono destinazioni a rischio morbillo per i viaggiatori americani: ecco l’allarme dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie.

morbillo

Non è la prima volta che i viaggiatori americani sono stati messi in allarme. Il monito arriva dai Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (Cdc) che ha messo l’attenzione sui focolai di morbillo in una serie di Paesi europei, tra cui l'Italia.

L'agenzia governativa Usa informa che Inghilterra, Italia Grecia, Francia, Romania, Serbia e Ucraina sono sotto 'watch', ovvero sotto osservazione, sia pure di livello 1, per quanto riguarda i rischi di contrarre la malattia infettiva. La nota è stata diffusa a inizio novembre perché gli americani tendono a viaggiare molto in occasione del Ringraziamento, che cade tra circa due settimane, e poi del Natale.

Gli esperti raccomandano quindi che gli americani controllino di essere ancora coperti dalla vaccinazione contro il morbillo o la facciano prima di partire: i bambini tra i 6 e gli 11 mesi devono ricevere almeno 1 dose dell' immunizzazione, mentre gli adulti 2 a 28 giorni di distanza. Il morbillo – ricordano i Cdc – è un virus molto contagioso e può portare gravi complicazioni.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail