Casi di colera in Italia: due persone contagiate a Napoli

Nuovi casi di Colera in Italia. Ecco le ultime notizie.

Colera in Italia

Sono stati da poco registrati due nuovi casi di Colera in Italia. I casi interessano la città di Napoli, dove una donna e il suo bambino di due anni, residenti a Sant'Arpino, in provincia di Caserta, hanno manifestato i sintomi della malattia dopo essere rientrati da un viaggio in Bangladesh.

A renderlo noto è lo stesso ospedale Cotugno, il cui staff fa sapere che la situazione è del tutto sotto controllo, e che i due pazienti si trovano attualmente in condizioni stazionarie.

Secondo i medici, in particolar modo le condizioni della donna non sarebbero preoccupanti, mentre destano più preoccupazione quelle del bambino, il quale è stato infatti trasferito all’ospedale Cotugno, dopo che in un primo momento era stato ricoverato all'ospedale pediatrico Santobono.

I contatti familiari del caso indice sono stati già individuati e sono attualmente sotto stretta osservazione sanitaria. Attualmente,

ha fatto sapere Antonio Giordano, commissario straordinario dell’azienda ospedaliera dei Colli Monaldi Cotugno CTO

entrambi i pazienti sono in condizioni stazionarie. La situazione è del tutto sotto controllo

Quelli emersi in questi ultimi giorni sono i primi due casi di colera che hanno interessato il nostro Paese da diversi anni. Questa malattia infettiva è causata da batteri della specie Vibrio Cholerae, e causa in primo luogo sintomi come diarrea e vomito (causati proprio dall'infezione dell'intestino), che possono portare a una rapida disidratazione. La malattia – la cui incubazione va da uno a cinque giorni - può essere contratta mediante assunzione di acqua o alimenti contaminati dal batterio. Il contagio diretto può invece avvenire per trasmissione oro-fecale, ma è molto raro se vi sono delle condizioni igienico-sanitarie normali.

via | TgCom24, La Stampa
Foto da iStock

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail