Lenti a contatto: le infezioni oculari aumentano il rischio di cecità

Le infezioni causate dall’uso delle lenti a contatto potrebbero danneggiare la vista? Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Lenti a contatto

Un nuovo focolaio di un'infezione oculare rara ma prevenibile, che può causare cecità, è stato associato alla tendenza a indossare le lenti a contatto. Questo è quanto emerge da un nuovo studio condotto dai membri dell’University College London, i quali hanno riscontrato un aumento triplo della Cheratite amebica dal 2011 a oggi.

Gli autori dello studio, pubblicato sul Journal of Ophthalmology, spiegano che si tratta di un’infezione ancora piuttosto rara, ma aggiungono che si è comunque registrato un aumento dei casi, un fatto che non va assolutamente preso alla leggera.

La Cheratite amebica è una malattia dell'occhio che causa dolore e infiammazione nella superficie anteriore dell'occhio. I pazienti più gravemente colpiti (un quarto del totale) hanno meno del 25% della vista o diventano ciechi in seguito alla malattia, e devono affrontare un trattamento molto prolungato. Complessivamente il 25% delle persone colpite necessita di un trapianto di cornea, per trattare la malattia o ripristinare la vista.

Chiunque può essere colpito da questa condizione, ma coloro che usano spesso le lenti a contatto sono esposti a un rischio più elevato, a causa di una maggiore suscettibilità alle infezioni, provocata probabilmente dall'usura delle lenti a contatto e dalla contaminazione.

Per il loro studio, i ricercatori hanno raccolto dati sulla salute degli occhi dal 1985 al 2016, ed hanno scoperto che negli ultimi anni si è registrato un aumento significativo di questa condizione. Il rischio di sviluppare la malattia era più di tre volte maggiore tra le persone con una scarsa igiene delle lenti a contatto. A correre rischi sono anche le persone che non sempre lavano e asciugano le mani prima di maneggiare le lenti, coloro che usavano un prodotto disinfettante per lenti contenente Oxipol e chi indossava le lenti a contatto anche in piscina o nella vasca da bagno. Infine, anche fare la doccia e lavare il viso mentre si indossano le lenti a contatto può rappresentare un fattore di rischio da non sottovalutare.

Rispetto alle lentine riutilizzabili, le lenti giornaliere monouso, d’altra parte, potrebbero essere la soluzione più sicura per proteggere la salute degli occhi, ma saranno necessari ulteriori studi per riuscire a stabilirlo con certezza.

via | scienceDaily
Foto da iStock

  • shares
  • +1
  • Mail