Come essere felici più a lungo

È possibile prolungare la sensazione di felicità? Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

essere felici

Per la maggior parte delle persone, il senso di felicità derivante da una vacanza di lusso, un buon film o da una gustosa cena al ristorante può sembrare breve, ma è possibile estendere questa sensazione? A cercare di rispondere a questa domanda sono i membri della University of Minnesota e della Texas A&M University, i quali hanno cercato di comprendere se il modo in cui le persone definiscono i propri obiettivi relativi a un'esperienza possa influire sulla felicità che traggono dall'esperienza, nel tempo.

I risultati saranno pubblicati su Journal of Consumer Psychology.

Ricerche precedenti hanno dimostrato che le persone hanno maggiori probabilità di provare un senso di benessere se stabiliscono obiettivi specifici che sono concreti e facili da misurare, piuttosto che obiettivi generali che potrebbero essere più difficili da quantificare e raggiungere. Mentre questo approccio può essere efficace quando si tratta di fissare obiettivi lavorativi, l’esercizio fisico o la perdita di peso, i ricercatori hanno ipotizzato che potrebbe non essere altrettanto efficace quando l’obiettivo è il raggiungimento della felicità.

In questa sfera della vita, gli obiettivi generali possono rappresentare un vantaggio, perché le persone saranno più propense a sperimentare una gamma più ampia di emozioni positive. Per il loro studio, gli esperti hanno condotto degli esperimenti su un campione di volontari, ai quali è stato chiesto di descrivere un importante acquisto effettuato nel mese scorso. Un gruppo ha descritto gli acquisti che erano finalizzati ad aumentare il loro livello di gioia e felicità nella vita (quindi un obiettivo generale). Gli altri due gruppi descrivevano invece gli acquisti che avevano fatto per il raggiungimento di obiettivi più specifici, come ad esempio essere più felici aumentando l'eccitazione oppure aumentando la tranquillità e il relax.

I partecipanti hanno infine espresso i loro livelli di felicità al momento dell’acquisto, due e sei settimane dopo. I risultati dello studio hanno mostrato che sebbene i livelli di felicità fossero uguali per i tre gruppi al momento dell'acquisto, coloro che avevano obiettivi più generali riportavano più felicità col passare del tempo. La differenza tra i gruppi è stata la più significativa sei settimane dopo.

I nostri risultati

spiegano gli autori dello studio

suggeriscono che un obiettivo generale di felicità può lasciare un'impronta emotiva positiva più duratura. Sebbene siano necessari ulteriori studi per confermarlo, questi risultati iniziali mostrano che possiamo apportare piccoli cambiamenti nei nostri schemi di pensiero per aiutarci a provare più gioia. Dato che la felicità di breve durata dopo le esperienze è un fenomeno così comune, questo è un passo importante per allungare quella linea del tempo.

via | ScienceDaily
Foto da iStock

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail