Dormire poco aumenta il rischio di fare incidenti

La mancanza di sonno è una delle principali cause di incidenti stradali. Ecco quali sono i rischi e quanto dovremmo dormire.

Sonnolenza guidare

Un nuovo studio pubblicato sulla rivista SLEEP rivela che le persone che hanno dormito per meno di sette ore delle ultime 24 ore hanno maggiori probabilità di essere coinvolte e di essere responsabili di incidenti automobilistici. Il rischio è ancor maggiore per i conducenti che hanno dormito meno di quattro ore nelle precedenti 24 ore.

Gli autori del nuovo studio rivelano che il 7% di tutti gli incidenti automobilistici negli Stati Uniti, e il 16% degli incidenti mortali, sono stati causati (anche) dalla sonnolenza del guidatore. Per questo nuovo studio, i ricercatori hanno analizzato i dati raccolti durante precedenti ricerche, esaminando un campione di 5.470 incidenti e intervistando i conducenti coinvolti.

I ricercatori hanno scoperto che i conducenti che hanno dormito meno di quattro ore avevano 15,1 volte maggiori probabilità di fare un incidente automobilistico, rispetto ai conducenti che dormivano fra le sette e le nove ore. I conducenti che hanno riportato di aver dormito meno di quattro ore hanno corso un rischio ancor più elevato di fare un incidente, con maggiori probabilità di provocare lesioni o morti. A mettere a dura prova le abilità e la concentrazione dei guidatori vi sarebbero anche i cambiamenti nella routine del sonno e i cambiamenti del programma di lavoro, che potrebbero comportare ore di sonno perse.

Essere svegli

spiegano gli autori dello studio

non è la stessa cosa di essere vigili: addormentarsi non è l'unico rischio. Anche se riescono a rimanere svegli, i conducenti che hanno dormito poco corrono un maggior rischio di commettere errori, come non accorgersi di qualcosa di importante, o giudicare male uno spazio vuoto in mezzo al traffico, e ciò può avere delle conseguenze tragiche.

via | ScienceDaily
Foto da iStock

  • shares
  • +1
  • Mail