Test di Medicina 2018, si pensa già ai ricorsi

Test di Medicina 2018, boom di irregolarità: si pensa già ai ricorsi, con un incremento stimato del 40%.

Test di Medicina 2018

Il Test di Medicina 2018 si è appena svolto e già si parla di irregolarità e di un incremento dei ricorsi previsti. Nel giorno dell'esame sostenuto da moltissimi candidati e aspiranti medici, infatti, sono già giunte numerose segnalazioni allo sportello virtuale Numero Chiuso. Consulcesi, network legale di riferimento per la tutela dei medici e degli aspiranti camici bianchi, spiega:

Più che una prova, il test di ingresso alle facoltà di Medicina è un salto nel buio costellato da numerose anomalie, destinate a innescare valanghe di contenziosi in Tribunale: subito dopo le prove abbiamo raccolte svariate segnalazioni di presunte irregolarità e da una prima stima quest’anno ci sarà il 40% in più di ricorsi.

67.005 si sono iscritti per sostenere l'esame e tentare di conquistare un posto nelle Facoltà di Medicina in Italia. I posti a disposizione, però, sono solo 9.779. 5 candidati su 6 non saranno accettati. Il pool legale si chiede se le domande del test sono valide e se in tutti i casi vengono seguite le regole per lo svolgimento delle prove. Non sono mancati in passato errori nelle domande e irregolarità davvero enormi.

Da parte nostra ci siamo già attivati e dialoghiamo costantemente con le istituzioni allo scopo di arginare la carenza di operatori sanitari che si prospetta nel prossimo futuro, sollecitando anche un’interrogazione parlamentare per un modello di accesso più meritocratico alle Facoltà di Medicina. Inoltre, per risolvere una volta per tutte il problema delle irregolarità, grazie a Consulcesi Tech, la nostra divisione hi-tech specializzata in soluzioni all'avanguardia legate alla Blockchain, siamo al lavoro per applicare le potenzialità della ‘catena dei blocchi’ al test di Medicina, in modo da scongiurare qualsiasi tipo di frode e garantire la correttezza di tutte le procedure.

Foto iStock

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail