Cancro, la campagna Cooking, comfort, care promuove la dieta mediterranea

Mangio bene contro il cancro è questo il messaggio della campagna «Cooking, comfort, care» di Aiom.

Mangiare bene e sano non solo per mantenersi in forma ma anche per prevenire alcune malattie. Seguire la dieta mediterranea riduce del 10 percento la possibilità di ammalarsi di tumore e un terzo delle neoplasie è riconducibile a un cattivo stile alimentare. Per questo motivo Aiom (Associazione italiana di Oncologia medica) e Fondazione Aiom lanciano per il terzo anno consecutivo la campagna «Cooking, comfort, care», realizzata con il contributo di Celgene.

Secondo i dati emersi dallo studio EPIC seguire le raccomandazioni alimentari del World Cancer Research Fund permette di prevenire tumori allo stomaco, endometrio, esofago, colon-retto, bocca, faringe e laringe con una riduzione del rischio che può raggiungere il 16%. Importante quindi seguire una dieta varia, ma anche abolire alcol e fumo. La presidente di Aiom, Stefania Gori, intervistata dalla Stampa, ha dichiarato:

«L’obesità e il sovrappeso sono fattori di rischio riconosciuti per il tumore del pancreas. Questo tumore aggressivo colpisce 13.700 persone l’anno e nel 2014 i decessi sono stati 12mila. L’80% dei casi sono diagnosticati in fase localizzata avanzata o metastatica, con una sopravvivenza a 5 anni che non raggiunge il 10%. Per questo la prevenzione è cruciale».

Una nutrizione corretta inoltre può giocare un ruolo fondamentale anche per i pazienti oncologici. In Italia, sono oltre tre milioni le persone che vivono con una precedente diagnosi di tumore. Le terapie e i trattamenti sono meno invasivi ma presentano ancora effetti collaterali (tra cui diarrea, nausea, vomito, stitichezza, perdita dell’appetito). La malnutrizione è poi un fenomeno che colpisce otto pazienti su dieci.

  • shares
  • +1
  • Mail