Chirurgia plastica: YouTube causa troppa disinformazione

Su Youtube circola troppa disinformazione in merito alla chirurgia plastica. Ecco cosa rivela un nuovo studio.

YouTube

Su youtube circola troppa disinformazione in merito alla chirurgia plastica facciale. A suggerirlo è un nuovo studio condotto dai membri della Rutgers University, i quali hanno scoperto che la maggior parte dei video che parlano di chirurgia plastica facciale sono in realtà delle campagne di marketing fuorvianti, pubblicate da medici non qualificati. Lo studio, pubblicato su JAMA Facial Plastic Surgery, è stato condotto valutando 240 dei video più visti, con 160 milioni di visualizzazioni derivanti dalle ricerche di parole chiave come blefaroplastica, chirurgia delle palpebre, filler dermici, filler facciali, otoplastica, chirurgia dell'orecchio, lifting facciale, rinoplastica e così via.

I ricercatori hanno valutato i video utilizzando una scala volta a stabilire la qualità delle informazioni mediche presentate online o su altri media, ed hanno constatato che la maggior parte dei video non era stata realizzata da professionisti qualificati nelle procedure descritte, e che 94 video non presentavano alcun medico professionista. Anche i video pubblicati dai legittimi chirurghi certificati possono tuttavia essere degli strumenti di marketing creati per sembrare dei video educativi.

I pazienti e i medici che usano YouTube a scopo didattico devono essere consapevoli del fatto che questi video possono presentare informazioni distorte, essere sbilanciati nel valutare i rischi rispetto ai benefici o essere poco chiari sulle qualifiche del professionista. YouTube

spiegano gli autori dello studio

è per il marketing. La maggior parte delle persone che pubblicano questi video sta cercando di venderti qualcosa.

via | ScienceDaily
Foto da iStock

  • shares
  • +1
  • Mail