Le sigarette elettroniche possono danneggiare i vasi sanguigni

Gli aromi utilizzati nelle sigarette elettroniche possono danneggiare i vasi sanguigni. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Sigarette elettroniche fanno male

Gli aromi utilizzati nelle sigarette elettroniche possono danneggiare i vasi sanguigni. Questo è quanto emerge da un nuovo studio pubblicato sulla rivista Arteriosclerosis, Thrombosis and Vascular Biology. Sebbene l'uso delle sigarette elettroniche sia considerato più salutare rispetto a quello delle tradizionali sigarette, le prove suggeriscono che anche le e-cig possono danneggiare il nostro corpo. Le sostanze chimiche utilizzate per dare sapore alla sigaretta possono infatti causare infiammazioni nelle cellule delle arterie, delle vene e del cuore. Ciò farà si che il corpo reagisca in modo da imitare i primi segni di malattie cardiache, infarti o ictus.

Per giungere a questa conclusione, i ricercatori hanno testato le sostanze chimiche in condizioni di laboratorio. I prodotti chimici testati erano mentolo (menta), acetilpiridina (aroma affumicato), vanillina (vaniglia), cinnamaldeide (cannella), eugenolo (chiodi di garofano), diacetile (burro), dimetilpirazina (fragola), isoamilacetato (banana) ed eucaliptolo (sapore fresco).

Quindi, gli esperti hanno raccolto dei campioni di cellule endoteliali - dal cuore e dai vasi sanguigni – da un gruppo di non fumatori, fumatori di sigarette e fumatori di sigarette al mentolo. Entrambi i gruppi di fumatori hanno registrato una simile riduzione della produzione di ossido nitrico. Quando le cellule dei non fumatori sono state esposte all’aroma di mentolo o di chiodi di garofano, hanno mostrato lo stesso danno che si registrava nelle cellule dei fumatori. Inoltre, gli esperti hanno constatato che tutti i sapori, testati ad elevati livelli, hanno causato dei danni, ma il sapore “fresco”, la cannella, i chiodi di garofano, fragola, banana e spezie hanno causato danni anche alle più basse concentrazioni.

Gli esperti della Boston University spiegano che tutti gli aromi avrebbero ucciso le cellule dei vasi sanguigni, ma il mentolo, i chiodi di garofano, la vaniglia, la cannella e l’aroma affumicato hanno prodotto reazioni peggiori rispetto agli altri. Il mentolo e i chiodi di garofano possono causare danni simili a quelli osservati nelle persone che fumano sigarette tradizionali.

Fra i danni registrati, vi sono una pressione sanguigna più alta e una maggiore infiammazione, cambiamenti che preannunciano lo sviluppo di malattie cardiovascolari e di eventi come infarti e ictus.

via | DailyMail

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO