Non è necessario credere nel libero arbitrio per essere una brava persona

Non è necessario credere nel libero arbitrio per essere delle brave persone. Ecco cosa rivela un nuovo studio.

Libero arbitrio

Non è necessario credere nel libero arbitrio per essere delle brave persone. A confermarlo è un nuovo studio condotto dai membri della University of Melbourne, della Macquarie University e della University of Oxford, secondo cui, contrariamente a quanto creduto nel campo della psicologia e della ricerca, credere nel libero arbitrio sembra non essere correlato a un particolare comportamento morale.

Per giungere a questa conclusione, gli esperti hanno condotto una serie di studi su un campione di 921 persone, ed hanno scoperto che il comportamento morale di una persona non è legato alle sue convinzioni nel libero arbitrio.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Social Psychological and Personality Science, comprende una serie di quattro ricerche condotte online, volte a misurare i comportamenti pro-sociali e antisociali dei partecipanti, così come la loro fede nel libero arbitrio. Ebbene, in tutte e quattro le ricerche, gli esperti non hanno trovato alcuna correlazione tra credere nel libero arbitrio e la generosità o disonestà da parte dei partecipanti.

Tra tutte le cose che potrebbero predire il comportamento morale, la credenza nel libero arbitrio è probabilmente in fondo alla lista. Le persone non devono preoccuparsi del fatto che amici o familiari che non credono possano essere meno generosi o onesti rispetto al resto della popolazione.

via | ScienceDaily

Foto da iStock

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO