Fertilità, il futuro è l’ovaio artificiale

Per le donne che devono subire terapie oncologie, un team di ricercatori sta progettando l’ovaio artificiale per preservare la fertilità.

Sperm and Egg. Digital Composite.

Il futuro potrebbe essere l’ovaio artificiale. Ci vorranno anche molti anni, ma la scienza in questo campo sta lavorando a pieno ritmo. E per la prima volta le strutture che racchiudono gli ovociti immaturi (follicoli ovarici) sono state isolate e fatte crescere su un'impalcatura di tessuto ovarico in privato delle sue cellule, finché sono state in grado di funzionare. Susanne Pors, del Laboratorio di Biologia riproduttiva del Rigshospitalet di Copenhagen, all’agenzia Ansa, ha raccontato:

"E' una prova di principio per preservare la fertilità delle donne che devono affrontare cure che potrebbero comprometterla".

A che cosa dovrebbe servire? L'obiettivo è permettere alle donne che devono affrontare cure antitumorali di conservare la fertilità in condizioni di sicurezza. Attualmente il tessuto ovarico viene conservato prima delle cure e congelato per essere reimpiantato.


"Eliminare le cellule dal tessuto ovarico congelato e trasferire in esso follicoli vitali potrebbe evitare il rischio di reintrodurre cellule maligne potenzialmente presenti nel tessuto originale".

Ha specificato la ricercatrice. Come sta lavorando il suo team? Sono stati fatti degli esperimenti con il tessuto ovarico prelevato da donne che avevano voluto conservarlo prima di affrontare una terapia antitumorale. Hanno poi creato un ovaio artificiale trasferito poi in un topo e sono stati in grado di dimostrare e sostenere la crescita delle cellule uovo, con un rischio molto ridotto di trasferire cellule maligne.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO