Dormire male aumenta la pressione sanguigna delle donne

Anche lievi problemi di insonnia possono aumentare il rischio di soffrire di malattie cardiovascolari. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Dormire male

Una privazione cronica del sonno può influire sulla salute cardiovascolare, ma un nuovo studio condotto dai membri della Columbia University Irving Medical Center rivela che anche problemi di sonno lievi, come la difficoltà ad addormentarsi, possono aumentare la pressione sanguigna nelle donne. Il nuovo studio ha preso in esame la pressione arteriosa e le abitudini del sonno di un campione di 323 donne sane. Disturbi del sonno lievi - come scarsa qualità del sonno, necessità di più tempo per addormentarsi e insonnia - erano quasi tre volte più comuni rispetto ai gravi disturbi del sonno, come l'apnea ostruttiva del sonno.

Le donne che avevano problemi lievi di sonno - comprese quelle che dormivano da sette a nove ore a notte - avevano significativamente più probabilità di avere una pressione sanguigna alta. Alcune donne hanno inoltre permesso ai ricercatori di estrarre alcune cellule endoteliali dall'interno di una vena del braccio, per esaminare l’eventuale presenza di una proteina proinfiammatoria implicata nello sviluppo di malattie cardiovascolari.

Dagli esami sarebbe emerso che esiste in effetti un'associazione tra infiammazione endoteliale e lievi disturbi del sonno.

I nostri risultati suggeriscono che i problemi di sonno lievi potrebbero innescare l'infiammazione endoteliale vascolare che contribuisce in modo significativo allo sviluppo delle malattie cardiovascolari.

via | News-Medical.net
Foto da iStock

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO