Attesa a luglio 2018 l'eclissi totale di luna più lunga del secolo: durerà quasi 2 ore

Fra un mese esatto occhi puntati al cielo con l'eclissi di luna più lunga del secolo

Eclissi luna lunga

Fra un mese esatto e più precisamente nella notte fra il 27 e il 28 luglio 2018, c'è un appuntamento astronomico da non perdere, l'eclissi totale di luna più lunga del secolo. L'ultima lunar eclipse, avvenuta lo scorso gennaio, era durata un'ora circa, mentre quella che verrà dovrebbe tenerci col naso all'insù per quasi due ore. Si prevede che non ci saranno fenomeni di tale portata fino al 2100, quindi non più presto di 82 anni tondi.

Il Italia il magico allineamento fra Sole, Terra e Luna, con l'ombra del nostro pianeta che andrà a coprire il vicino satellite, sarà visibile fra le 22:24 del 27 luglio e le 2:19 del 28 luglio, lasso di tempo durante il quale sarà possibile vedere le varie fasi dell'oscuramento.

Si parte infatti con un'eclissi parziale, mentre per quella totale si deve aspettare che le lancette dell'orologio siano sulle 23:30, con la copertura totale prevista per le 00:22. Da qui il processo è inverso e si arriva all'uscita completa dal cono d'ombra verso le due e venti.

Come durante ogni lunar eclipse, anche in questo caso quello che vedremo sarà una luna rossa, colore che ha reso celebre questo tipo di eclissi con il nome di blood moon o luna di sangue. La spiegazione scientifica di questa particolare tonalità va ricercata nella rifrazione della luce solare in atmosfera.

Un effetto ottico quasi magico che fa apparire il nostro satellite come dipinto. Resta da comprendere come mai la blood moon del prossimo mese sarà tanto lunga. È presto detto. Rispetto alle altre eclissi totali, che vedevano la luna toccare il cono d'ombra della Terra a Nord o a Sud, in questo caso il passaggio è proprio centrale.

Non solo, perché durante il prossimo luglio, si verifica anche il cosiddetto apogeo lunare, ossia il punto più lontano dell'orbita della luna dalla Terra.

Neanche a dirlo, non tutto il globo potrà godere dell'eclissi lunare più lunga del secolo. America del Nord, gran parte dell'Artico dell'Oceano Pacifico non saranno interessati dall'evento. Vista privilegiata invece per l'emisfero orientale (Europa, Africa, Asia, Australia e Nuova Zelanda).

L'America del Sud, almeno in parte, può osservare le fasi finali dell'eclisse subito dopo il tramonto del 27 luglio, mentre la Nuova Zelanda vedrà quelle iniziali prima dell'alba del 28 luglio.

Tutti avvisati, per quelle date non prendiamo impegni.

Via | Wired
Foto | iStock

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 31 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO