Temi Maturità 2018, scoperte scientifiche: le tracce più papabili

Temi Maturità 2018, le scoperte scientifiche potrebbero essere delle tracce papabili: ecco le più gettonate.

temi maturità 2018 scoperte

Temi Maturità 2018, le scoperte scientifiche potrebbero essere tra le tracce della prima prova scritta che i maturandi dovranno affrontare? Abbiamo già visto come quest'anno due anniversari importanti potrebbero essere dei temi da affrontare: nel 2018 si celebrano i 50 anni della Legge Basaglia e della Legge sull'aborto in Italia. Ma ci sono diverse scoperte scientifiche e avvenimenti unici che potrebbero riguardare i temi di attualità dei ragazzi impegnati nella Maturità 2018. Così come sono diversi gli anniversari che si celebrano quest'anno.


Temi Maturità 2018 scoperte scientifiche


Studenti.it ci fornisce alcune indicazioni sui temi che riguardano invenzioni, scoperte, scienza e ricerca che potrebbero capitare tra le tracce della prima prova scritta della Maturità 2018.


  • 90 anni dalla scoperta della penicillina da parte di Alexander Fleming. La scoperta fu casuale: stava studiando dei batteri quando notò una muffa che si era formata impedendo ai batteri di crescere. Grazie a lui oggi abbiamo gli antibiotici che salvano ogni giorno milioni di vite.

  • 60 anni dalla Fondazione della Nasa, fondata il 29 luglio del 1958. La National Aeronautics and Space Administration è l'agenzia governativa del programma spaziale degli Stati Uniti che si occupa di ricerca aerospaziale.

  • 80 dalla scoperta della fissione nucleare: era il 1938 quando Otto Hanh e Fritz Strassmann con un esperimento fecero questa grande scoperta scientifica. L'energia nucleare, dopo la loro intuizione, è diventata una delle più utili per la ricerca scientifica.

  • 210 anni dalla nascita di Antonio Meucci, ideatore del telefono. La trasmissione elettrica della voce è stata alla base della maggior parte dei suoi studi.

  • Morte di Stephen Hawking, venuto a mancare il 14 marzo 2018. Il Miur potrebbe decidere di celebrare il grande astrofisico britannico inserendo un suo testo o un approfondimento proprio dedicato a lui.


Foto iStock

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO