Ebola in Congo: arriva in città, preoccupazione dell’Oms

Nella Repubblica Democratica del Congo (Drc) il rischio di Ebola è da poco passato da 'alto' a 'molto alto'. Ecco cosa spiegano gli esperti.

Ebola in Congo

Il rischio di Ebola in Congo è da poco passato da "alto" a "molto alto". A renderlo noto sono gli esperti dell'Oms, che spiegano che la malattia ha raggiunto già una grande città, Mbandaka, importante centro urbano con strutture e vie di comunicazione, dal fiume all'aeroporto. L'arrivo dell'ebola in questa città aumenta a sua volta il rischio che la malattia possa diffondersi anche nei Paesi vicini.

Fino ad ora sono 45 i casi (tra sospetti e confermati) di Ebola, e due le persone decedute a causa della malattia. Il comitato di emergenza dell'Oms sta attualmente lavorando per riuscire a stabilire se l'epidemia che ha colpito il Congo possa essere considerata un'emergenza di salute pubblica a livello internazionale. Intanto si sta procedendo con la vaccinazione delle persone che sono entrate in contatto con coloro che sono stati colpiti dalla malattia.

L'evoluzione della malattia potrebbe portare a un forte aumento dei casi di contagio, come spiega Peter Salama, inviato dell'Oms, che aggiunge:

Questo è uno sviluppo importante del focolaio. Ora abbiamo un Ebola urbano, che è molto diverso da quello rurale. Ora c'è il potenziale per un aumento esplosivo dei casi.

Detto ciò, gli esperti precisano anche che adesso si hanno a disposizione gli strumenti migliori per combattere la malattia

L'Oms

scrive su Twitter il direttore generale dell'Oms Tedros Adhanom Ghebreseyus

sta dispiegando più esperti. Insieme ai partner stiamo prendendo iniziative decisive per fermare il focolaio.

via | Ansa

Foto da iStock

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO