Disturbi alla vista non corretti sono la forma di disabilità più diffusa

Nel mondo molte persone hanno bisogno di occhiali, ma non possono averli. E i disturbi alla vista non corretti sono una forma di disabilità diffusa.

Disturbi alla vista

I disturbi alla vista non corretti sono una delle forme di disabilità più diffuse nel mondo. Nel mondo ci sarebbero milioni di persone che dovrebbero indossare gli occhiali da vista, ma non possono averli. L'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità (Iapb) parla di un miliardo, il Boston consulting group di oltre 2,5 miliardi

Il Vision Impact Institute, come riportato dal New York Times, fa il punto della situazione su un tema delicato e importante come quello della vista. I problemi alla vista non corretti si possono trasformare in una forma di disabilità, ma nell'80% dei casi si poteva correggere. Tra queste persone ci sono decine di milioni di bambini, i cui genitori non possono pagare una visita dall'oculista o degli occchiali.

Il 30 per cento dei bambini con problemi alla vista ha conseguenze sia per quello che riguarda la salute sia per quello che riguarda l'apprendimento e lo sviluppo sociale. Con ripercussioni che si avranno per tutta la vita. Secondo Kovin Naidoo, direttore di Our Children's Vision, associazione che fornisce di occhiali le persone che in Africa ne hanno bisogno sottolinea che spesso i bambini con problemi alla vista

sono classificati come cattivi allievi o semplicemente stupidi, e quindi non vanno avanti a scuola.

L'impatto non è solo medico e sociale, ma anche economico, come sottolineato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, che parla di 200 miliardi di dollari persi ogni anno in produttività.

Vision Impact Institute sottolinea che si dovrebbe provvedere a fornire più medici e andare contro i pregiudizi che ancora esistono in alcuni paesi del mondo, come in India, dove sono un segnale di malattia e per le giovani donne un problema a trovare marito.

Foto iStock

  • shares
  • +1
  • Mail