Anziani: l’isolamento sociale danneggia la salute

L’isolamento sociale nella terza età danneggia la salute fisica e mentale.

Anziani isolamento sociale

L’isolamento sociale durante la terza età danneggia la salute mentale e fisica degli anziani. A confermarlo è uno studio dell'Università del Michigan condotto su un campione di oltre 1.300 persone di età superiore ai 55 anni. Nel complesso, la maggior parte dei partecipanti era connessa sia alla famiglia che agli amici (77%), mentre l'11% risultava isolato dagli amici e il 7% era invece isolato solo dai membri della propria famiglia. A preoccupare gli esperti è stato tuttavia il 5% degli anziani che risultavano socialmente isolati sia dai familiari che dagli amici, condizione che potrebbe aumentare il rischio di soffrire di problemi di salute sia fisica che mentale.

Dallo studio emerge che gli uomini avrebbero maggiori probabilità di rimanere socialmente isolati rispetto alle donne, mentre gli anziani con disabilità motorie (che hanno quindi difficoltà a muoversi in casa, stare in piedi per più di 30 minuti o camminare per una lunga distanza), tendevano ad essere maggiormente isolati dagli amici.

Al contrario, gli anziani che avrebbero mostrato problemi nel prendersi cura di se stessi (come fare il bagno e assumere le proprie medicine) avrebbero meno probabilità di sentirsi isolati dagli amici, probabilmente perché ricevono visite a casa dalle persone care.

via | MedicalXpress
Foto da iStock

  • shares
  • +1
  • Mail