Fumare ogni giorno aumenta il rischio di psicosi

Il fumo può aumentare il rischio di psicosi. Lo rivela un nuovo studio.

Fumare ogni giorno

Fumare non ha mai fatto bene alla salute, e ogni giorno veniamo a conoscenza di nuove ricerche che confermano i tanti danni che le sigarette possono causare alla nostra vita. A questa lunga serie di ricerche sui danni del fumo si aggiunge quella condotta in Finlandia e pubblicata sulla rivista Acta Psychiatrica Scandinavica, secondo cui un giovane che fuma almeno 10 sigarette al giorno corre un maggiore rischio di psicosi rispetto ai giovani non fumatori, e tale rischio aumenta maggiormente per chi ha cominciato a fumare prima dei 13 anni di età.

Per giungere a questa conclusione, gli esperti hanno analizzato un database completo di oltre 9.000 persone nate nel nord della Finlandia nel 1986, ed hanno constatato che fumare parecchie sigarette al giorno è indipendentemente collegato a un maggior rischio di soffrire di psicosi.

Il gruppo di ricerca ha condotto anche un secondo studio, relativo questa volta al consumo di cannabis. Dallo studio, pubblicato sul The British Journal of Psychiatry, sarebbe emerso che anche l'uso di cannabis fra gli adolescenti è associato ad un più alto rischio di soffrire di psicosi, problema che può protrarsi anche durante l’età adulta.

I nostri risultati sono in linea con le attuali opinioni in merito al consumo pesante di cannabis, in particolare quando si comincia in tenera età, poichè è collegato ad un maggiore rischio di psicosi. Sulla base dei nostri risultati,

spiegano gli esperti

è molto importante prendere nota dei giovani consumatori di cannabis che segnalano sintomi di psicosi. Se possibile, dovremmo sforzarci di prevenire l'uso di cannabis sin dall’inizio.

via | Psychcentral
Foto da iStock

  • shares
  • +1
  • Mail