Tosse persistente, le possibili cause

Quali sono le possibili cause, anche gravi, della tosse persistente che non passa mai?

tosse italiani

La tosse persistente, che può essere sia secca sia grassa, quindi caratterizzata dalla presenza di muco e catarro, è la tosse che non guarisce dopo due settimane dalla comparsa dei primi sintomi. Si può anche definire acuta, se la tosse ha una durata minore di tre settimana, e subacuta, se dura dalle 3 alle 8 settimane. Le cause della tosse persistente possono essere diverse, alcune di lieve entità altre più gravi.

Le cause più comuni della tosse persistente sono il reflusso gastroesofageo, il gocciolamento retronasale, l'asma. Può nascere da un'infezione, anche se di solito le cause sono da rintracciarsi in altre patologie. Tra le cause meno diffuse e più gravi possiamo citare il carcinoma ai polmoni, l'edema polmonare, l'insufficienza cardiaca.

In casi rarissimi la tosse persistente si può riferire a tubercolosi, pertosse, infezioni generiche a carico del sistema respiratorio. Altre cause sono il fumo, la sarcoidosi, l'embolia polmonare, la bronchite cronica ed enfisema polmonare, la bronchiectasie, irritazioni delle vie respiratorie provocate ad esempio dall'inquinamento atmosferico.

Non dimentichiamo poi che anche alcuni farmaci possono causare tosse persistente secca.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO