Il tallio che ha avvelenato una famiglia di Nova Milanese arrivava da una tisana

Proseguono le indagini in merito all’avvelenamento da tallio verificatori a Nova Milanese, dove diversi membri di una famiglia sono finiti in ospedale probabilmente a causa di una tisana.

Te tallio

Procedono le indagini per il caso di avvelenamento da tallio che ha vista coinvolta una famiglia di Nova Milanese, dove 3 persone sono decedute e 5 in totale sono finite in ospedale in gravi condizioni. Secondo quanto emerso dalle ultime indagini, sembra che delle tracce di questa sostanza sia stata trovata in una tisana non commerciale presente in casa di Alessio Palma e Maria Lina Pedon (81 anni), anziani coniugi ricoverati da metà novembre. Le tracce presenti nella tisana sarebbero state in quantità superiore rispetto alla soglia minima di sicurezza, ed avrebbero portato alla morte di altri tre membri della famiglia.

Palma e la moglie sarebbero in fase di miglioramento, ma della stessa famiglia sono ricoverati ancora altri due parenti e la badante quarantanovenne. Nel frattempo, nei giorni scorsi è stato dimesso Enrico Ronchi, 64 anni, membro della famiglia ricoverato lo scorso 3 ottobre.

La tisana che avrebbe portato a queste tragiche conseguenze era contenuta in una terrina priva di marca e informazioni in merito alla sua provenienza, ed è stata ‘campionata’ dai tecnici dell’Agenzia Tutela Salute per la provincia di Monza e Brianza durante l’ultimo sopralluogo eseguito dai carabinieri di Nova Milanese (Monza). In merito al caso, la Procura di Monza ha aperto un fascicolo per omicidio colposo contro ignoti.

via | Il Fatto quotidiano
Foto | da Flickr di Marco Verch

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO