Fibrosi cistica, la campagna Lifc a sostegno dei giovani malati

La Sifc (Lega italiana fibrosi cistica) lancia la campagna #Fclamiavittoria.

#Fclamiavittoria

Lifc (Lega italiana fibrosi cistica) insieme alla Sifc (Società italiana per lo studio della fibrosi cistica) con il supporto di Roche lancia la campagna #Fclamiavittoria, che non è solo fatta di racconti della malattia, ma anche di fonti di ispirazione per tutti i giovani malati e non solo per riprendere in mano la propria vita, come sottolinea Gianna Puppo Fornaro, presidente Lifc.

Mattia, 18 anni, di Rimini, uno dei protagonisti della campagna, racconta:

Combatto con la fibrosi cistica da quando sono nato. Mi ha dato dolori ma anche gioie. A 14 anni non seguivo quello che mi dicevano i medici. In breve ho capito che se non avessi messo la testa a posto avrei dovuto abbandonare il pallone. Da quel momento ho seguito quello che mi diceva il mio medico senza mollare mai. Oggi indosso la maglia numero 7 dell'Usd Igea Marina.

Non solo Mattia: la campagna racconta le piccole grandi vittorie di Chiara, scout, Mara, che danza da 16 anni, Eleonora, che pratica il nuoto sincronizzato, Sophie, che fa equitazione e ama il suo cavallo, Susy, che suona la batteria, Chiara, che sogna di diventare disegnatrice.

Serenella Bertasi, direttore dell'Uos fibrosi cistica del Policlinico Umberto I di Roma, spiega:

Gli adolescenti sono quelli che seguono meno le terapie. E' importante cercare un'alleanza con i ragazzi, per una collaborazione attiva del paziente nel percorso di cura. Lo sport favorisce la disostruzione delle vie aeree, va fatto più volte a settimana.

Via | Ansa

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO