Colesterolo alto: un farmaco lo riduce del 70%

Sono stati progettati dei farmaci in grado di sabotare il metabolismo dei lipidi, evitando che si accumulino nel sangue.

Nuovo farmaco contro il colesterolo

All'ultimo Congresso Nazionale della Società Italiana di Medicina Interna sono stati discussi i benefici degli oligonucleotidi antisenso, dei piccoli frammenti di RNA costruiti in laboratorio usando i nucleotidi, gli acidi nucleici identici a quelli che compongono sia DNA che l’RNA. Queste molecole potrebbero dare origine a un farmaco in grado di combattere il colesterolo come mai prima.

Gli oligonucleotidi vengono sviluppati in laboratorio con una sequenza invertita rispetto a quella del DNA, e per questo si chiamano antisenso. Quando questa catena inversa rispetto a quella del DNA si inserisce in quella originale, crea una serie di errori che bloccano la proteina PCSK9, responsabile della concentrazione del colesterolo cattivo, o LDL, nel sangue.

Il nuovo farmaco contro il colesterolo potrebbe ottenere lo stesso effetto delle statine con soltanto due o tre iniezioni sottocutanee all'anno, riducendolo del 70% a lungo termine e migliorando notevolmente le condizioni di salute delle persone che soffrono di ipercolesterolemia.

 

Via | Simi.it

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO