Violenza sulle donne: gli effetti dannosi per la salute fisica e psicologica

La violenza contro le donne può causare danni fisici e psicologici da non sottovalutare. Ecco di quali si tratta.

Violenza sulle donne

Violenza sulle donne - Subire una violenza di tipo fisico o/e psicologico può lasciare delle ferite nella vittima, ferite (fisiche e psicologiche) che possono arrivare a danneggiare l’intera vita di una donna. Violenza e abusi riguardano non solo le donne coinvolte, ma anche i loro figli e le loro famiglie. Tali effetti possono essere a breve termine (come quelli fisici ad esempio) o più a lungo termine, come quelli psicologici. Gli effetti fisici della violenza sulle donne possono includere lesioni lievi o gravi, lividi, tagli, ossa rotte o persino delle lesioni agli organi e ad altre parti del corpo. Alcune lesioni fisiche sono difficili o impossibili da vedere senza un attento esame diagnostico da parte del medico.

Come abbiamo detto, la violenza sulle donne può comportare però anche delle conseguenze a lungo termine. Queste possono includere problemi come artrite, dolore cronico, problemi digestivi, problemi al cuore, sindrome dell'intestino irritabile, incubi e problemi a dormire, emicrania, problemi sessuali (come ad esempio avvertire dolore durante il rapporto), e stress.

Per quanto riguarda i problemi di salute mentale legati all’aver subito abusi fisici o psicologici, le donne vittime di tali abusi tendono generalmente ad assumere alcol o droghe, o tendono ad avere dei comportamenti rischiosi, come ad esempio avere dei rapporti sessuali non protetti. La violenza può anche influenzare la percezione del proprio corpo, e portare a soffrire di disordini alimentari.

Gli effetti a lungo termine sulla salute mentale causati dalla violenza di genere possono includere problemi come disturbo da stress post-traumatico, depressione, ansia, che può peggiorare nel tempo e interferire con la vita quotidiana, tendenze suicide e fenomeni di autolesionismo. Altri effetti possono includere la tendenza a chiudersi nei confronti delle persone, il non voler fare cose che una volta piacevano e avere una scarsa autostima.

Purtroppo la violenza subita può influenzare non solo la salute, ma l’intera vita di chi ne è vittima, e ciò può tradursi in problemi che riguarderanno il lavoro, la vita in casa e persino il rapporto con i figli (una donna vittima di violenza potrebbe infatti decidere di rimanere insieme a un uomo violento, per non rischiare di perdere la custodia dei propri figli). Talvolta situazioni di questo tipo possono causare conseguenze tragiche, e portare alla morte della vittima.

Se state affrontando questo tipo di problemi, dovete ricordare che non siete sole. Esistono infatti tante persone e associazioni che saranno pronte ad aiutarvi ad affrontare la situazione nel migliore dei modi, ed a fuggire dalla violenza e dalla sofferenza.

via | Womenshealth

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 16 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO