Apparecchio invisibili per i denti, quando funziona?

Come funziona l’apparecchio invisibile per i denti e perché può essere una buona soluzione?

Dentista

L’apparecchio per i denti invisibile è sempre più apprezzato tra gli adulti tra i 30 e i 40 anni che decidono di correggere i denti, ma non vogliono indossare un apparecchio che sia troppo impattante per l’immagine. Bisogna precisare questo strumento non è realmente invisibile, assomiglia più a una mascherina che crea sui denti una sorta di pellicola. Le uniche apparecchiature realmente invisibili sono quelle fisse linguali. È importante questa precisazione perché bisogna essere consapevoli di ciò che si chiede ma anche di quello che viene proposto.

L’apparecchio invisibile funziona? Serve per correggere i denti storti e si utilizzano una serie di allineatori mobili realizzati su misura per il paziente e che devono essere sostituiti ogni due o tre settimane. Si utilizza per correggere lievi difetti, come piccoli affollamenti o un diastema. Ovviamente, i risultati si ottengono se si indossano per almeno 20 ore al giorno.

Quali vantaggi ha questo apparecchio? Prima di tutto estetico, poi igienico. La mascherina si può rimuovere permettendo una perfetta igiene orale. Inoltre, grazie a un progetto virtuale, sarà possibile prevedere fin dall’inizio del trattamento quale sarà la durata effettiva per arrivare al risultato finale e quante mascherine diverse saranno necessarie.

Via | Unisalute; Studio Cozzolino

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO