Influenza 2018: lo scorso anno morti più di 15mila anziani

Tutte le ultime notizie sull'influenza 2017 e i dati ufficiali del ministero della Salute.

La febbre bottonosa è una rickettsiosi che si manifesta con i sintomi dell'influenza

Di influenza si può morire. Le complicazione del virus influenzale possono essere molto pericolose per gli anziani. Il presidente dell'Istituto superiore di sanità, Walter Ricciardi, ha così commentato:

"Per migliaia di persone, soprattutto anziani, l'influenza può essere una malattia mortale: lo scorso anno si stima infatti che siano stati 15-18.000 gli anziani deceduti per complicanze dell'influenza, contro una media di decessi negli anni precedenti pari a circa 8.000".

L’unico modo per difendersi è la vaccinazione antinfluenzale, estremamente importante per questa fascia di popolazione in vista della prossima stagione influenzale.

I tassi di mortalità, tra gli anziani sono quasi raddoppiati. Tra le cause vi è appunto il calo della vaccinazione antinfluenzale in questa fascia, con una copertura che si attesta al 30-40% in varie aree del Paese e che rimane molto bassa.


"Siamo molto preoccupati, poiché se anche in questa stagione si registreranno le stesse coperture vaccinali, il trend dei decessi continuerà".

Il vaccino presto disponibile in farmacia

11 ottobre 2017

A breve sarà disponibile nelle farmacie italiane il vaccino contro l’influenza 2018. La vaccinazione influenzale è importante per tutelare la salute popolazione, soprattutto per le categorie a rischio, in modo particolare per coloro che soffrono di patologie croniche. afferma Fabrizio Pregliasco virologo presso il Dipartimento Scienze biomediche per la salute dell’Università degli Studi di Milano e Responsabile scientifico di www.osservatorioinfluenza.it, ha spiegato:

"La speranza con questa stagione è di riprendere la crescita della vaccinazione dopo anni di ingiustificato calo; già lo scorso anno c'è stata una stabilizzazione nel numero di vaccinati, valore però ancora ben lontano dalla copertura del 75% raccomandata dall' Oms per questi soggetti per cui, vale la pena ricordare, le complicanze dell'influenza possono essere anche letali”

Si ricorda che per diabetici, cardiopatici, pazienti con patologie respiratorie croniche come la BPCO (broncopneumopatia cronico ostruttiva) la vaccinazione influenzale è fondamentale. Evitare l’influenza permette di limitare il rischio di riacutizzazioni, o di complicanze delle patologie. Un ruolo fondamentale in tal senso lo devono ricoprire gli specialisti. Pregliasco, infatti, ha sottolineato:

“Se specialisti e medici di medicina generale lavorano in sinergia il risultato non può che tradursi in una maggiore copertura, con un beneficio non solo per la salute dei singoli, ma anche per i costi socio-sanitari che i ricoveri per complicanze da influenza comportano”.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO