Diabete mellito: sintomi iniziali, cause e diagnosi

Quali sono i sintomi, le cause e come avviene la diagnosi del diabete mellito.

Il diabete mellito è la malattia metabolica più comune, che colpisce ogni anno milioni di persone nel mondo: la patologia può dipendere da una ridotta produzione di insulina, dalla scarsa sensibilità all'ormone o da una combinazione di diversi fattori. Il diabete mellito provoca iperglicemia, ovvero un'alta presenza di zucchero nel sangue.

Esistono tre tipologie di diabete mellito, classificate a seconda delle cause della malattia:


  • Diabete di tipo 1: quasi tutte le forme diabetiche immunomediate, con un malfunzionamento del sistema immunatario. E' una malattia autoimmune.

  • Diabete di tipo 2: tutte le forme che si presentano per un deficit della produzione di insulina e resistenza dei tessuti all'insulina.

  • Diabete gestazionale: forme di diabete secondarie che si manifestano in gravidanza e sono temporanee.

Tra le cause del diabete di tipo 2 ricordiamo obesità, sedentarietà, invecchiamento, dieta ricca di zuccheri semplici, ipertensione, livelli di colesterolo buono HDL inferiori o uguali a 35 mg/ml, livelli di trigliceridi maggiori o uguali a 250 mg/ml. Le cause del diabete secondario, invece, sono alcune malattie endocrine, pancreatiche, genetiche, la lipodistrofia congenita, l'acantosi nigricansa, alcune malattie infettive.

I sintomi del diabete di tipo 1 sono: aumento della quantità di urina giornaliera, aumento del senso di sete, aumento dell'appetito, senso di fatica, vista offuscata, cefalea, ferite che guariscono lentamente, prurito cutaneo, irritabilità. I sintomi del diabete di tipo 2 coincidono per la maggior parte dei casi con quelli sopra indicati.

Per la diagnosi del diabete mellito ci sono oggi due test che possono essere utilizzati: la glicemia a digiuno e il carico orale di glucosio.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO