Test di medicina 2017-2018: +75% irregolarità denunciate, presentata interrogazione parlamentare

Tutte le informazioni utili sul Test di Medicina 2017-2018 dell'Università Italiana.

Empty lecture theater

test di medicina 2015

Il 3 ottobre verrà pubblicata la graduatoria nazionale per le Facoltà di Medicina: manca un giorno, ma già impazzano le polemiche per le irregolarità denunciate dagli studenti. Consulcesi, network legale leader nella tutela dei medici e di chi vuole diventarlo, ha ricevuto molte segnalazioni, registrando un incremento del 75% delle denunce rispetto all'anno scorso. Per questo è stata presentata un'interrogazione parlamentare rivolta al MIUR che chiede

l’introduzione di un sistema selettivo maggiormente equilibrato e l’emanazione di un provvedimento finalizzato all’allargamento della platea degli studenti che si potranno iscrivere ai corsi di laurea ad accesso programmato.

Il senatore Antonio De Poli (UDC) ha proposto un'interrogazione parlamentare proprio all'indomani del boom di segnalazioni. Marco Tortorella, legale di Consulcesi, spiega:

Bene l’iniziativa del senatore De Poli, da tempo auspichiamo si possa aprire un tavolo di confronto con il Ministero dell’Istruzione e con il Ministro, con l’intento di contribuire a migliorare le condizioni d’esame per i giovani candidati. L’obiettivo è quello di trovare una soluzione normativa che possa sanare l’annosa questione delle irregolarità e al contempo arginare la carenza di operatori sanitari che si prospetta nel prossimo futuro.

I risultati del Test di medicina 2017-2018

20 settembre 2017

Pubblicati, rigorosamente in forma anonima, i risultati del Test di Medicina 2017-2018 per accedere alle facoltà italiane di Medicina e di Chirurgia. Il punteggio più alto appartiene a uno studente che ha fatto il test a Milano: questo futuro medico, infatti, lo scorso 5 settembre ha totalizzato il punteggio più alto al test di ingresso di Medicina e Chirurgia e Odontoiatria, prendendo 88,5, sbagliando solo una domanda. Ha fatto il test all'Università degli Studi di Milano.

Dietro di lui, quattro ex aequo tra Padova e Udine e a seguire gli studenti di Bologna, Siena, Padova. Al momento sono state pubblicate le graduatorie con il codice alfanumerico ricevuto il giorno del test su Universitaly.it, mentre per attenere le graduatori complete di nomi, sempre sullo stesso portale, bisognerà aspettare il 3 ottobre.

Quest'anno hanno partecipato 60.038 aspiranti matricole, su 66.907 domande pervenute: gli idonei, che hanno totalizzato più dei 20 punti minimi necessari per la graduatoria nazionale e la distribuzione dei posti, sono 52.389, l’87,26% del totale.

Via | Corriere

(p.c.)

Le proteste degli studenti

05 settembre 2017

Oggi si svolgono negli atenei italiani Test di Medicina per l'anno accademico 2017-2018: sono tantissimi i candidati che affrontano in questa giornata l'esame per accedere alle facoltà di Medicina e Chirurgia. Solo un candidato su sette potrà accedere ai corsi: i candidati sono 66.907 (erano 62.695 nel 2016). Oggi, martedì 5 settembre, è in programma la prova per Medicina e Chirurgia, mentre il 14 per Medicina e Chirurgia in inglese.

Come ogni anno non sono mancate le proteste degli studenti. La rete "Link - Coordinamento universitario" ha contestato con presidi e flash mob davanti ai più importanti atenei italiani le modalità di svolgimento dei test di ingresso di medicina. A Roma la manifestazione si è tenuta davanti alla Sapienza. Andrea Torti spiega le motivazioni della protesta:

Quest'anno Medicina ha visto un nuovo taglio - spiega il coordinatore Andrea Torti -, da 9224 a 9100 posti. La progressiva riduzione del numero dei posti è inaccettabile e va a ledere ulteriormente il diritto allo studio, già colpito da un test assolutamente iniquo.

Francesca Picci, coordinatrice nazionale dell'Unione degli studenti, protesta contro il numero chiuso:

I test non valutano realmente la preparazione, ma vogliono selezionare e ridurre in numero i futuri studenti universitari e la sentenza di Milano sul numero chiuso a Studi umanistici dimostra che la selezione all'ingresso è ingiusta e va abolita. Servono assunzioni e finanziamenti per garantire il diritto costituzionalmente sancito di accedere ai gradi più alti degli studi.

(p.c.)

Via | Repubblica

Vademecum per i candidati del Test di medicina 2017-2018

03 settembre 2017

Il 5 settembre 2017 si terrà il Test di Medicina 2017-2018 (mentre il test di medicina in inglese sarà il 14 settembre): saranno più di 66mila i candidati per poco più di 9mila posti. Solamente 1 su 7 entrerà in facoltà per poter studiare medicina. Il network legale Consulcesi, con il suo sportello virtuale, non solo vigila sulle prove, ma dà anche utili consigli per chi dovrà affrontare questo esame impegnativo.


  1. Per ripassare all'ultimo minuto, ridate un'occhiata ai manuali e consultate prove e simulazioni online.

  2. Organizzate dei gruppi di ripasso: il confronto è sempre ottimo consigliere.

  3. Mettetevi alla prova realmente, senza libro o suggerimenti: così da arrivare preparati.

  4. La mancata sottoscrizione della scheda anagrafica l'anno scorso ha causato l'annullamento delle prove e ricorsi: date sempre un'occhiata.

  5. Attenzione al foglio delle risposte: non deve essere segnato o scarabocchiato, meglio prendere appunti da parte.

  6. Leggete tutto il questionario in 2 minuti.

  7. Rispondete prima ai quesiti di cui siete sicuri.

  8. Impiegate al massimo 1 minuto e 40 secondi per ogni domanda.

(p.c.)

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO