Peste, tre casi negli Stati Uniti causati da pulci infette

Un focolaio di peste è scoppiato negli Stati Uniti: la causa sono le pulci infette presenti sui cani.

big tick on the dog

La peste si sta diffondendo in due distretti dell’Arizona (Usa) ed è causata da pulci infette, trovate su alcuni cani. I dipartimenti della Salute del distretto Navajo e di Coconino, che confermano la notizia, invitano i cittadini a prestare attenzione alle norme igieniche per evitare il contagio. La notizia si è diffusa dopo tre casi a Santa Fe, nel Nuovo Messico, all’inizio di questa estate. Le vittime sono tutte guarite dopo diversi giorni di ricovero e l’adeguata terapia antibiotica.

In Europa e in Australia, la peste è stata completamente debellata, mentre negli Usa c’è sempre stata, anche se non ha mai fatto tanti morti. Non è scomparsa proprio perché veicolata dalle pulci, che contagiano l’uomo attraverso i cani delle praterie e perché nella maggior parte dei casi le persone non si rendono conto di quello che hanno e pensano di avere l’influenza. Secondo il Centro per il Controllo delle Malattie ( CDC ) tra il 1900 e il 2012 sono stati 1.006 i casi di peste umana confermati in America.

Via | Corriere

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO