Sindrome di Down: 5 cose da conoscere

La sindrome di Down è un'anomalia cromosomica congenita molto conosciuta, ma sono ancora tanti i miti da sfatare.

Sindrome di down

La trisomia 21 o sindrome di Down è una delle anomalie genetiche più conosciute. Si tratta di una sindrome abbastanza diffusa, che colpisce con un lieve ritardo cognitivo e altri possibili problemi di salute. Sono caratteristici alcuni sintomi della sindrome di Down che riguardano i lineamenti del viso e in particolar modo gli occhi, che tendono a essere a mandorla.

Ma la sindrome di Down, per molto tempo chiamata mongoloidismo, proprio per la somiglianza dei tratti con le popolazioni dell'Est asiatico, è stata a lungo sottovalutata. Ad oggi, nonostante la sua diffusione, sono molti i pregiudizi che la riguardano e non in molti conoscono tutti gli aspetti dell'anomalia.

Ecco 5 cose da sapere sulla sindrome di Down:


  • L'età della madre predice la sindrome nei bambini? Dopo i 35 anni una madre ha anche più di 3 volte la possibilità che il proprio figlio nasca con la sindrome di Down, ma solo un bambino Down su 5 nasce da una madre over 35;

  • L'aspettativa di vita media nel 1983 era di soli 25 anni per una persona con sindrome di Down. Oggi supera i 60 anni;

  • Circa lo 0,2% delle persone affette non presenta alcun ritardo mentale, che solitamente è lieve o moderato;

  • Le donne con sindrome di Down possono avere figli, mentre gli uomini sono sterili quasi sempre;

  • In Europa il 92% delle donne che scopre la sindrome di Down nel nascituro opta per l'aborto.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 12 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO