Colpo di calore, quanto dura?

Quanto dura un colpo di calore e quali sono i sintomi che possono aiutarci a diagnosticate il disturbo.

Salute caldo

Il colpo di calore è spesso confuso con l’insolazione, un disturbo pericoloso e causato dalla prolungata esposizione al sole. Il colpo di calore, in realtà, si manifesta a causa di un surriscaldamento del corpo per le alte temperature e ha, nei casi più seri, complicanze abbastanza gravi.

La temperatura corporea può arrivare a 40 gradi, proprio a causa del calore ambientale. Non si tratta di febbre, perché non è una reazione a un’infezione, ma proprio un surriscaldamento del proprio fisico.

Tra i sintomi oltre alla temperatura elevata, ci sono: sudorazione, tachicardia, vasodilatazione, crampi, gonfiore, lacrimazione eccessiva degli occhi, mal di testa, vertigini, ansia, confusione e convulsioni, allucinazioni…

Quando si manifesta? Non c’è un momento esatto. Ogni persona reagisce in maniera diversa: potrebbe essere dopo poche ore così come alla fine di una giornata di sole. E per quanto dura? Dipende sempre dalla gravità e dal fisico. Di norma ci vogliono 24/48 ore per riprendersi completamente. Ovviamente i tempi sono molto più lunghi in caso di ustioni.

Il consiglio è quello di raffreddare la vittima immediatamente con spugnature e chiamare il 118 o recarsi al pronto soccorso, dove si occuperanno di mettere in atto immediatamente le tecniche mediche di raffreddamento, che potrebbero consistere in lavanda gastrica, lavaggio peritoneale e drenaggio toracico o bypass cardiopolmonare.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO